Blitz quotidiano
powered by aruba

Enrico Mentana “chi ti paga?”. Lui si arrabbia e… VIDEO

MILANO – Enrico Mentana arriva alla assemblea annuale dei lavoratori di Confindustria. Fuori, però, ci sono schierati i lavoratori di Almaviva, da mesi al centro di una protesta contro l’annuncio dell’azienda di tagliare 3000 posti di lavoro. L’accoglienza che i lavoratori fanno a Mentana non è di quelle festose: qualche insulto e soprattutto un “chi ti paga?” che fa imbestialire il direttore del Tg La7. I lavoratori chiedono evidentemente a Enrico Mentana di dare più risalto alla vertenza nei suoi Tg. Il direttore, però dopo essersi voltato e aver detto qualcosa ai lavoratori, se ne va risentito.

La vertenza Almaviva. Sulla questione dei circa 3 mila lavoratori del call center Almaviva che rischiano il posto di lavoro “ho convocato con il Ministero del Lavoro per oggi alle 18,30 un incontro con le organizzazioni sindacali e l’azienda perché per quanto mi riguarda quel tavolo è una seduta permanente”. Così il viceministro dello Sviluppo Economico, Teresa Bellanova, ha risposto al presidio di lavoratori Almaviva in atto durante l’assemblea di Confindustria.    “Stiamo lavorando per cercare di dare una soluzione che non strumentalizzi la condizione dei lavoratori, l’obiettivo – ha continuano Bellanova – è quello di far revocare i licenziamenti e di mettersi a discutere anche su come trovare nuove commesse”.    Gli ammortizzatori sociali disponibili per 36 mesi, “dicono che l’emergenza non è quella, il problema è avere la volontà di discutere”, ha aggiunto Bellanova sottolineando che al lavoratore “serve uno strumento che tuteli il reddito, adesso i lavoratori dei call center hanno a disposizione un ammortizzatore di 36 mesi, finché ci sarò io al tavolo di trattativa i lavoratori non saranno sottoposti a ricatto.