tv

Festival di Sanremo, Gigi D’Alessio contro Greta Menchi: “Non mi giudichi una che si occupa di trucco”

Festival di Sanremo, Gigi D'Alessio contro Greta Menchi: "Non mi giudichi una che si occupa di trucco"

SANREMO – Gigi D’Alessio attacca i giurati del Festival di Sanremo: “Non posso essere giudicato da una che si occupa di trucco. Come io non vado ai Festival del cinema a giudicare i film”, ha detto all’Arena su Rai Uno il cantante neomelodico, riferito alla giovane YouTuber Rita Menchi e all’attrice Violante Placido. 

D’Alessio è stato eliminato insieme ad Al Bano, Giusy Ferreri e Ron, mentre a vincere è stato Francesco Gabbani, giovane cantante che arriva da una lunga gavetta e non dai talent. Come spiega Silvia Fumarola su Repubblica, si tratta di un risultato che ribalta le previsioni.

Smentiti quelli che giuravano sullo strapotere dei ragazzi dei talent, favoriti dal televoto; smentiti quelli che avrebbero scommesso sul grande pubblico pop fedelissimo di Al Bano e Gigi D’Alessio. I numeri incoronano Francesco Gabbani 36%, Fiorella Mannoia 33%, Ermal Meta 31%: questo il risultato finale tra televoto, giuria demoscopica, giuria degli esperti. Nando Pagnoncelli, presidente dell’Ipsos, ha analizzato la massa di numeri arrivati da tutta Italia, spiega che il pubblico del televoto è cambiato, sono cambiati i gusti.

La finale di sabato è stata suddivisa in due tranche di voto: la prima fra tutti e 16 i big, la secondo solo fra i primi tre. Nella prima fase Fiorella Mannoia era prima davanti a tutti. Poi il risultato è stato azzerato e  ci sono state le tre graduatatorie diverse in base alle votazioni.

Dalla giuria demoscopica è uscita vincitrice Mannoia al 38%; Gabbani al 33% e Ermal Meta al 29%; nella giuria di qualità ha prevalso Meta con il 44%, quindi Gabbani con il 29% e Mannoia con il 27%. E fin qui Ermal Meta sarebbe stato il vincitore. Ma mancava il televoto, che ha ribaltato il risultato: Gabbani al 44%, Mannoia al 33% e Meta al 23%. Alla fine, dal momento che il televoto è quello che pesa di più (per il 40%, mentre le altre due giurie per il 30%), Gabbani diventato primo.

 

Sulla giuria si è espressa anche Maria De Filippi, che ha invitato i giurati a “metterci la faccia”. “Io non ho nessun problema a dire per chi ho votato, ha ribattuto Linus, ma faccio presente che noi votiamo la prima sera dieci cantanti su venti, poi sempre la metà, otto, rispetto ai sedici della finale. La prossima volta diremo tutti i nomi ma penso sia macchinoso, dopo ogni votazione, elencarli. Però tutto si può fare, capisco cosa vuol dire Maria. Il fatto che abbia vinto Gabbani ci sta, ma per esempio, io ho votato prima Michele Bravi poi Ermal Meta. Con un cast tanto variegato, forse Gigi ha ragione quando dice che doveva esserci una giuria più omogenea, più equilibrata, che doveva assomigliare al cast”.

Nonostante questo secondo Linus il motivo per cui D’Alessio ha perso è un altro: “Gigi non è arrivato nei primi sedici. Noi non l’abbiamo votato, ma non è stato un golpe. Poteva contare sul suo pubblico. E invece è stata proprio la sua base a tradirlo”.

To Top