tv

Festival di Sanremo 2017: Carlo Conti? Ecco quanto prenderà

Festival di Sanremo 2017: Carlo Conti? Ecco quanto prenderà

Carlo Conti con Maria De Filippi al termine della conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2017 del Festival di Sanremo. 11 gennaio 2017. ANSA/ RICCARDO DALLE LUCHE

Per condurre il Festival di Sanremo 2017 Carlo Conti prenderà un cachet di 650 mila euro. Conti, che del Festival è direttore artistico e conduttore, quest’anno guadagnerà 100 mila euro in più dell’anno scorso.

Prenderà poco più del suo predecessore Fabio Fazio, che nell’ultima edizione da lui condotta nel 2014 guadagnò 600 mila euro. Facendo 8.772.000 di ascolto medio e 39,26% di share. Nel 2015 alla sua prima edizione, Conti fece 10.837.000 di ascolti e 48,64% di share. Nel 2016 ha portato a casa 10.746.429 di ascolti e 49,58% di share.

Per Conti non solo un buon cachet, ma anche un rinnovo fino a giugno 2019 del contratto con la Rai, in scadenza a giugno 2017. La Rai di Antonio Campo Dall’Orto, per tenersi buono l’anchorman fiorentino (grande amico di Matteo Renzi), ha inventato un incarico di direttore artistico di RadioRai, posizione mai esistita prima.

Tiziana Leone su La Stampa fornisce le cifre di Sanremo 2017: costi sotto i 16 milioni di euro, ricavi pubblicitari stimati in 22 milioni, ricavi commerciali un milione, gran parte dei quali derivanti dalla vendita dei biglietti del Teatro Ariston, per assistere di persona alle cinque serate del Festival della Canzone Italiana. Nel 2016 Sanremo è costato 15,7 milioni portando 21 milioni di ricavi pubblicitari.

Non si sa il compenso di Maurizio Crozza, che userà il palco di Sanremo anche per promuovere il suo nuovo programma sul Nove (Discovery), prima puntata il 3 marzo. Negli anni passati Beppe Caschetto, agente del comico genovese, strappò alla Rai un cachet di 120 mila euro. All’amico Giovanni Floris finora Crozza aveva concesso un prezzo “scontato” di 2.500 euro per ogni puntata di DiMartedì in cui lui faceva la “copertina”. Scrive la Leone su La Stampa:

Ma l’Ariston non è un talk show di La7. E nemmeno più il Circo Barnum dei soldi, dove Adriano Celentano guadagnava 700 mila euro per due serate, seppur devoluti in beneficenza, e ancora prima Paolo Bonolis veniva chiamato a condurre per un milione di euro «perché, signori, questo è il mercato».

Anche i super ospiti italiani, cantanti come Tiziano Ferro, Zucchero, Giorgia o stranieri come Ricky Martin avranno i loro compensi difficilmente lontani dai cinquanta mila euro a testa.

Quanto a Mika che per condurre Stasera a Casa Mika su Rai 2 ha portato a casa (Mika) circa 65 mila euro a puntata (per la cronaca, le puntate sono state quattro, ciascuna delle quali costate 900 mila euro) si esibirà al Festival con un budget adeguato.

A pesare sui costi ci sono anche le star di Hollywood, sempre presenti, chiamate per lo più durante i loro tour promozionali, quando i cachet, per fortuna, sono in pieni saldi.

To Top