tv

Flavio Insinna insulta Rosy Seracusa: “Nana”. Lei: “Lo porterò in tribunale”

Flavio Insinna insulta Rosy Seracusa: "Nana". Lei: "Lo porterò in tribunale"

Flavio Insinna insulta Rosy Seracusa: “Nana”. Lei: “Lo porterò in tribunale”

ROMA – Flavio Insinna nel fuorionda di Affari Tuoi insulta la produzione e i concorrenti. Nel mirino del presentatore, sempre affabile davanti alle telecamere ma meno quando sono spente, ha dato della “nana” alla concorrente Rosy Seracusa e la donna non l’ha presa bene. Intervistata da Giuseppe Cruciani del programma La Zanzara, la Seracusa ribadisce di essere alta 1,55 metri e di essere profondamente offesa dalle parole che le sono state rivolte, tanto da essere pronta a portare Insinna in tribunale.

Rosy Seracusa, originaria della Valle D’Aosta e concorrente di Affari Tuoi, è rimasta molto delusa da Flavio Insinna e dal fuorionda diffuso da Striscia La Notizia. A raccogliere la sua delusione è Cruciani nel programma radiofonico La Zanzara, a cui la Seracusa dice:

“Ci sono rimasta malissimo, non mi sarei mai aspettata una cosa del genere. Mi sento offesa. Probabilmente lo denuncerò. Sono stata offesa pubblicamente. E’ tutta la giornata che ricevo telefonate e mi devo difendere da cose che non ho fatto. Quelle cose non le ho mai sentite prima, ho saputo tutto da Striscia, Insinna non le ha dette davanti a me. Con me è sempre stato cortese. Ma evidentemente Insinna ha due facce, una pubblica e una privata. triscia la Notizia ha fatto il suo mestiere, lavora così da sempre. Non so dove abbia preso le registrazioni”.

 

La signora, definita una “nana”, ha ribadito di non giustificare in alcun modo le frasi del presentatore e soprattutto che in Rai nessuno l’ha ancora chiamata per scusarsi:

“I miei parenti sono arrabbiati e delusi. Credevano in Insinna, lo vedevano come uno di cui potersi fidare, uno buono. Con i suoi autori si può arrabbiare quanto vuole, ma non mette in mezzo me la mia faccia, la mia professionalità. Io faccio l’informatore medico e ricevo continue telefonate da colleghi e amici per come sono stata trattata in tv. E’ una cosa che mi danneggia nel mio lavoro”.

 

La Seracusa ha poi concluso ribadendo che non sono attori e che il comportamento ascoltato dall’audio è inaccettabile:

“Non siamo attori, non siamo personaggi pubblici che possono sostenere una cosa del genere, le emozioni, le paure. Se voleva altre persone invitava degli attori e non se la prendeva con noi. Per me non deve più condurre in tv, ho perso la fiducia in un personaggio così – Scusi, quanto è alta?, chiede poi Cruciani -. Sono alta un metro e 55”.

To Top