tv

Flavio Insinna, Pupo: “Chiederò i danni morali”. E lancia l’hashtag #naniuniti

Flavio Insinna, Pupo: "Chiederò i danni morali". E lancia l'hashtag #naniuniti

Flavio Insinna, Pupo: “Chiederò i danni morali”. E lancia l’hashtag #naniuniti

ROMA – Altre accuse contro Flavio Insinna per la questione dei fuorionda trasmessi da Striscia La Notizia in cui insultava i concorrenti di Affari Tuoi: questa volta a lanciare la provocazione è Pupo, cantante ed ex conduttore della trasmissione. Tramite l’hashtag #naniuniti, ha lanciato su Twitter una campagna in difesa della concorrente della Valle d’Aosta definita “nana di m***a“. Il mondo dello spettacolo aveva dimostrato solidarietà verso il momento di sfogo di Insinna, ma Pupo non ci sta e lancia il suo j’accuse tramite la rubrica Dolce e un po’ salato che tiene sulle pagine del quotidiano La Nazione.

“Ciò che mi ha colpito è l’accanimento di Flavio Insinna verso la già naturalmente colpita categoria dei nani. Io che, pur essendo il più alto della specie, ne faccio comunque parte, mi sono sentito coinvolto e offeso” scrive, e paventa la possibilità che le ingiurie rivolte alla concorrente Rosy Seracusa arrivino in tribunale: “Nel caso la povera ‘Nana Muta’ della Val D’Aosta decidesse di adire per le vie legali, ho pensato di costituirmi parte civile e chiedere a Flavio Insinna i danni morali“.

Il cantautore aretino ha poi invitato tutti gli addetti ai lavori della televisione a tirare fuori “registrazioni scottanti” perché il pubblico “vuole vederci chiaro e sapere di che pasta sono fatti i loro beniamini“. Nessuna comprensione per Falvio Insinna, che “più che una punizione dalla Rai meriterebbe di vivere da nano, minimo per un anno”. Conclude rincarando la dose: “Lo chiamerò Insinnolo, l’ottavo nano. Quello imprevedibile e incazzoso”.

San raffaele

To Top