tv

Flavio Insinna, Striscia la notizia: “I suoi insulti anche davanti ai Vip”

Flavio Insinna, Striscia la notizia: "Nella sua biografia bullismo e violenza"

Flavio Insinna, Striscia la notizia: “Nella sua biografia bullismo e violenza”

ROMA – Striscia la notizia, per la terza serata consecutiva, si scaglia contro il conduttore di Affari Tuoi Flavio Insinna. Nelle prime due serate, Striscia la notizia ha mostrato alcuni fuorionda in cui Insinna si sente molto alterato e furioso, tra parolacce, insulti, anche ad una concorrente della Valle d’Aosta, e scatti d’ira. Nell’ultima puntata Striscia la notizia dimostra che gli sfoghi di Flavio Insinna non avvenivano solo alla presenza degli autori, come detto dal direttore di Rai 1, Andrea Fabiano, ma anche alla presenza del pubblico e degli invitati Vip, come Katia Ricciarelli, della trasmissione.

Striscia poi ha letto alcuni stralci dell’autobiografia di Flavio Insinna. “Paragrafi scritti, meditati, corretti e confermati, certo non il frutto di uno scatto d’ira improvviso – dice Striscia – Parole piene di violenza anti-femminile molto simili a quelle registrate durante le sue sfuriate in studio davanti al pubblico di Affari tuoi”.

Il passo in questione parla di un’infermiera bassa e indisponente, e la reazione del protagonista: “Arriva alla sua auto, apre lo sportello e non fa in tempo a salire, arrivo da dietro, la prendo per il collo e le sbatto la faccia contro la sua automobilina nuova nuova, comprata in sedici comode rate. Perde sangue dal naso, ma non è svenuta. La giro verso di me perché mi guardi dritto in faccia. ‘Oh, mi senti? Allora senti bene brutta testa di c…, non ti azzardare mai più a lasciarmi fuori dalla stanza di mio padre. Il regolamento te lo ficchi dritto su per il c… e vedrai che provi anche un po’ di piacere… Ce l’hai un padre?… Rispondi brutta nana str…!'”.

Secondo Striscia dietro allo sfogo contenuto nel libro ci sarebbe “Un bullismo, una violenza verso le donne che si spinge sino al femminicidio, un atteggiamento davvero ingiustificabile. Ma non molto lontano dalla frase di Insinna registrata in studio in cui, parlando della concorrente Rosaria Maria Seracusa, ha detto: ‘La si porta di là, la si colpisce al basso ventre e dici: adesso tu rientri e giochi! Perché è Raiuno non è Valle D’Aosta News mor… tua!'”.

Prima di mandare in onda i servizi contro Insinna, Ficarra e Picone hanno mostrato la consegna del Tapiro da parte di Valerio Staffelli alla Seracusa, la concorrente definita “nana di m…” dal conduttore di Affari Tuoi. “Vogliamo portare un abbracio di solidarietà a lei e alla Val d’Aosta”, ha detto Staffelli, consegnando il premio dato in genere ai vip coinvolti in gaffe o episodi spiacevoli.

La replica di Flavio Insinna.

“Mi spiace e chiedo scusa a tutti, senza se e senza inutili ma” inizia così la pubblica ammenda di Flavio Insinna fatta attraverso un post su Facebook pubblicato all’una di notte.

“Mi spiace davvero – continua Insinna – Sono sempre io, nel bene e nel male. Sul lavoro sono pignolo, ossessivo, incessante. E so distruggere in un istante tutto il bello che ho costruito fino a un attimo prima. Sono bravissimo a passare subito dalla parte del torto”. E ancora: “Odio i toni beceri ma poi sono un fenomeno a usarli. È successo tante volte (mi sono sempre scusato), potrebbe accadere ancora”.

“Un’altra cosa che mi fa infinitamente tristezza, quanto le mie scenate – si legge ancora nel post – è che tutta questa p*********a televisiva con filmatini e vendetta incorporata sia fatta per cercare qualche straccio di punto di ascolto in più. Adesso però siamo saliti, anzi scesi di livello. Gli insulti, l’odio, i filmati rubati dal buco della serratura sono soltanto contro di me.Odio allo stato puro”.

“Chi crede di distruggermi – conclude Insinna – mi ha in realtà fatto un grande regalo: la libertà. La libertà di essere ai vostri e ai miei occhi semplicemente una persona. Daje! Domani faremo tutti meglio. Io per primo”.

To Top