tv

Gerry Scotti: “Divento produttore di vino, ma non lascio la tv…”

Gerry Scotti: "Divento produttore di vino, ma non lascio la tv..."

Gerry Scotti: “Divento produttore di vino, ma non lascio la tv…”

MILANO – Tre vini, un rosso, un bianco e un rosato, prodotti nella campagne dell’Oltrepo pavese, dove da bambino seguiva la vendemmia nella vigna del nonno. Gerry Scotti presenterà lunedì a “Vinitaly”, il Salone internazionale di vini e distillati che si svolge a Verona dal 9 al 12 aprile, la sua linea di vini, un progetto al quale pensava da anni. Per la foto sull’etichetta sotto il marchio “Nato in una vigna”, un suo selfie mentre annusa con aria soddisfatta il contenuto di un bicchiere.

“Ci pensavo da anni, continuando a ripetere ‘a 60 anni smetto con la tv’ e mi metto a produrre vino – ha raccontato Scotti all’ANSA -. Quando si è sparsa la voce che cercavo un vigneto, mi sono arrivate offerte da diverse regioni, ma io volevo restare nella mia terra, nell’Oltrepo“.

2x1000 PD

La vigna ideale l’ha trovata a Canneto Pavese dai Fratelli Giorgi, già titolari di una rinomata cantina. Un ettaro di vigna e un accordo di 3 anni, e ora sono pronte le prime 50.000 bottiglie. Ma nel frattempo Gerry continuerà anche con la tv. A maggio torna con il preserale su Canale 5 “Caduta Libera”, quindi con alcune puntate in prima serata di “The Winner is”, mentre per l’autunno prepara un nuovo preserale “The wall”.

To Top