tv

Le Iene. Mamma senza soldi diventa star di film per adulti: le tolgono le figlie

Le Iene. Mamma senza soldi diventa star di film per adulti: le tolgono le figlie

Le Iene. Mamma senza soldi diventa star di film per adulti: le tolgono le figlie

ROMA – Una mamma ha iniziato a fare la star nei film per adulti per poter crescere le sue figlie, ma è stata scoperta e per questo motivo un giudice le ha tolto le sue bambine. La trasmissione Le Iene racconta la storia della donna, 46 anni e originaria di Brescia, che ha girato dei film a luci rosse nella sua casa perché piena di debiti.

Il programma di Italia 1 ha deciso di approfondire la vicenda, emersa già lo scorso dicembre, della donna a cui soalno state tolte le figlie. La mamma ha raccontato a Roberta Rei de Le Iene il motivo della sua svolta a luci rosse, ascoltando anche il parroco del paese e altre persone che la conoscono. La donna ha raccontato:

“Un giorno, all’improvviso, mi contattarono chiedendomi se potevo mettere a disposizione la mia casa come location per un film hard: mi offrirono 300 euro. Se avessi partecipato alle riprese, però, sarei potuta arrivare a 1800. Essendo piena di debiti, accettai. Il mio ex marito non pagava quasi mai gli alimenti, avevo bollette e cartelle di Equitalia da pagare, così decisi di partecipare a quel film: eravamo due donne e quattro uomini. La sensazione fu tremenda: mi sentivo sporca e sfruttata, ma poi ho visto i soldi e ho pensato al bene dei miei figli”.

Alcuni compaesani però hanno scoperto la presenza della mamma a luci rosse in un film, in cui interpreta una insegnante decisamente provocante, e il sacerdote ha commentato l’episodio:

“Erano una coppia problematica: il matrimonio era tormentato, probabilmente la madre beveva e forse faceva uso di droghe”.

L’ex marito della donna, una volta venuto a sapere del film, ha deciso di chiedere l’affidamento dei figli:

“Immaginavo facesse qualcosa del genere, che si prostituisse, ma quello che non potevo accettare era che venissero girate scene di sesso senza alcuna protezione sul divano dove si potevano addormentare i bambini”.

Non solo critiche per la mamma a luci rosse, in paese c’è anche chi capisce il motivo per cui è arrivata a tanto:

“Tra le tante, è assolutamente una delle migliori, si interessa al bene di tutti i bambini. Se è arrivata a fare tanto, vuol dire che aveva gravi problemi, ma qui in paese le voci girano e le storie vengono gonfiate. Abbiamo conosciuto una mamma premurosa, sempre presente nonostante il padre non ci fosse mai e, quando c’era, fosse estremamente violento con lei, anche davanti ai figli”.

Intanto però i figli restano lontani dalla donna e il Tribunale dei minori farà ulteriori indagini sul caso prima di decidere se riaffidarle o meno le figlie.

To Top