tv

Lena Dunham in ospedale dopo i Met Gala 2017: “Soffro di endometriosi”

Lena Dunham in ospedale dopo i Met Gala 2017: "Soffro di endometriosi"

Lena Dunham in ospedale dopo i Met Gala 2017: “Soffro di endometriosi”

LOS ANGELES – Lena Dunham, attrice e produttrice della serie tv Girls, è stata portata in ospedale a poche ore dal momento del suo arrivo ai Met Gala 2017.

L’attrice ha fatto in tempo solo a sfilare sul red carpet prima di lasciare la cerimonia più glamour di New York, organizzata da Anna Wintour. Secondo quanto rende noto Page Six, dopo aver sfilato sul tappeto rosso, la Dunham sarebbe stata costretta a lasciare il party. Trasportata in ospedale, ha potuto fare ritorno a casa qualche ora dopo, quando la situazione si era normalizzata.

Una fonte ha dichiarato che la ragione del breve ricovero dell’attrice è da ricondursi all’endometriosi, patologia di cui soffre da anni e che le provoca dolori lancinanti al basso ventre. Adesso, però, la Dunham starebbe meglio: “Adesso sta bene e riposa. Come sapete, da anni Lena combatte contro l’endometriosi”. L’attrice aveva già parlato pubblicamente della patologia in questione, con un lungo post pubblicato sul suo blog nella speranza di sensibilizzare l’opinione pubblica su quello che viene erroneamente considerato come un fastidio di scarsa importanza.

San raffaele

L’attrice ha confermato il ricovero con un post pubblicato sul suo profilo Instagram. Accanto alla foto scattata in ospedale, la Dunham scrive:

“Purtroppo ci sono state alcune complicazioni legate all’ultimo intervento chirurgico che ho subito per curare l’endometriosi. Sono fortunata a poter ricevere assistenza sanitaria per questo problema, soprattutto quando molte donne americane non possono avvalersene. A chi si trova a vivere questa condizione privilegiata, non dimentichiamo mai quanto siamo fortunati a poterci pagare queste cure. Voglio anche ricordare a tutte le donne affette da disturbi cronici che non siamo deboli. In realtà, è il contrario. Lavoriamo e ci prendiamo cura delle nostre famiglie anche quando non riusciamo a farlo. Sfoggiamo il nostro viso su un tappeto rosso anche quando l’unica cosa che vorremmo è restarcene a letto”.

 

To Top