Blitz quotidiano
powered by aruba

Massimo Giletti contro Rai: “Basta con il macabro in tv”

ROMA – L’indiscrezione di un Massimo Giletti ad un passo dall’addio alla Rai era circolata pochi giorni fa. Un possibile strappo dovuto alle promesse fatte da viale Mazzini al conduttore e non mantenute (per esempio, uno show in prima serata). E a confermare in un qualche modo le indiscrezioni, ci si mettono le parole del diretto interessato: un attacco frontale a Viale Mazzini e dunque alla nuova gestione renziana, il cui simbolo è il nuovo dg. Antonio Campo Dall’Orto.

“Questo nuovo corso – premette Giletti ospite a Pezzi da 90 su Radio Onda Libera – è l’ultima spiaggia. È fondamentale prendere la strada giusta del cambiamento, serve gente che conosce bene il prodotto televisivo”.

Dunque, aggiunge: “Basta con tutto questo macabro in tv”, (Dall’Orto ha appena “proibito” la nera nella programmazione pomeridiana). Ma il carnet delle richieste di Giletti non è esaurito: “Meno appalti esterni che costano milioni di euro – intima -. Le scelte sono sempre difficili, ma anche qui ci vuole coraggio”.