tv

Michele Caruso: “Chiedo scusa alla Sciarelli, non chiamerò più Chi l’ha visto”

Michele Caruso: "Chiedo scusa alla Sciarelli, non chiamerò più Chi l'ha visto"

Michele Caruso: “Chiedo scusa alla Sciarelli, non chiamerò più Chi l’ha visto”

ROMA – Michele Caruso, il disturbatore delle radio romane che ha fatto imbufalire qualche giorno fa Federica Sciarelli chiamando la diretta di Chi l’Ha visto, ha telefonato questa mattina a Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università Niccolò Cusano, mentre in diretta c’erano Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori del programma ECG.

I due hanno stoppato tutto e si sono messi a dialogare con il Caruso: “Perché faccio arrabbiare sempre la Sciarelli? Lo confesso, ero io ad aver chiamato Chi l’ha visto. Non sono un mentecatto, vorrei sempre dare un contributo valido a programmi d’inchiesta. Siccome ho studiato psicologia, quando ci sono questi casi, come quello di Alatri, dove uno dovrebbe almeno chiamare il 113 e il 118, in psicologia questo si chiama apatia degli astanti. Se ci fossi stato io avrei fatto tutt’altro e mi sono sentito in dovere morale chiamando la Sciarelli anonimamente per poter dare un contributo al fine di stimolare chi poteva farlo e non l’ha fatto”.

2x1000 PD

Michele Caruso, poi, ha chiesto scusa alla Sciarelli: “Federica Sciarelli ha detto che mi vuole querelare perché io la importuno e la molesto, ma questo non è vero. Ho una mia sensibilità. Comunque chiedo scusa alla giornalista Sciarelli, che è anche un personaggio molto amico dei gay e prometto che non la chiamerò più. Anzi, le auguro anche una buona Pasqua”.

To Top