tv

Monica Bellucci a luci rosse in Mozart in the Jungle

Monica Bellucci a luci rosse in Mozart in the Jungle

Monica Bellucci a luci rosse in Mozart in the Jungle

VENEZIA – Monica Bellucci diva della terza serie di Mozart in the Jungle, la fiction di Sky Atlantic HD prodotta da Amazon e vincitrice di due Golden Globe che verrà trasmessa a partire dal 26 aprile. In questa serie la saga si italianizza e cinque episodi su dieci si svolgono a Venezia. Protagonista italiano, oltre alla Bellucci, anche Christian De Sica.

Lei è una cantante d’opera un po’ passata soprannominata La Fiamma, che avrà una storia d’amore con Garl Garcìa Bernal, che interpreta il giovane direttore d’orchestra senza più l’orchestra, dissoltasi con scioperi, debiti e burocrazia.

Berna cerca di convincere Bellucci a tornare in scena, ma non alla Fenice, ma a San Marco o sull’acqua, a bordo della chiatta di fronte alla Chiesa della Salute. E sul Canal Grande fa l’amore con Bernal.

Non è questa l’unica scena con un certo tasso erotico della serie. C’è anche un bacio saffico con l’oboista  Lola Kirke, personaggio ispirato all’autore del libro da cui la serie ha preso ispirazione: Blair Tindall, il cui libro di memorie, dal sottotitolo Sex, Drugs & Classical Music, è stato l’input per la serie firmata da Roman Coppola e Jason Schwartzman, figlio e nipote di Francis Ford Coppola.

Nella serie c’è anche Christian De Sica, nei panni di un impresario imbroglione, spiega il Corriere della Sera: “Sono il suo ex marito (di Monica Bellucci, ndr), litighiamo sempre, lei mi tiene sotto”. Lei, Monica-La Fiamma, è una diva “capricciosa e bizzarra, e non vuole più esibirsi”. La voce ha perso lo smalto di un tempo, “la cantante però — dice Monica Bellucci — ha ancora un ego terribile, arriva quel giovane direttore che è pazzo di lei e la riporta in auge”.

Nella serie Monica non canta (le arie d’opera sono interpretate dal  soprano portoricano Ana Maria Martinez) ma duetta con Placido Domingo, in un cameo che segue quello del pianista Lang Lang.

To Top