Blitz quotidiano
powered by aruba

Paola Perego confessa: “Attacchi di panico, temevo di…”

ROMA – Soffriva di attacchi di panico, talmente limitanti da farle temere per la propria vita e per quella del suo bambino. La confessione choc è di Paola Perego che per il suo cinquantesimo compleanno si è messa completamente a in un’intervista con il settimanale Grazia. “Per anni – racconta – il lavoro è stato l’unica cosa che io riuscissi a fare in pubblico. Andavo in onda con l’aiuto dei farmaci che il mio medico mi prescriveva. Lavoravo e poi mi richiudevo in casa. Soffrivo di attacchi di panico e non volevo ammetterlo. Me ne vergognavo, perché mi sembravano una debolezza inaccettabile. Non riuscivo a fare cose banalissime, come guidare”.

In barba a quanti l’hanno sempre accusata di essere una conduttrice troppo algida e distaccata. In realtà, dietro quella veste da dura, si nascondeva una donna sensibile e in lotta con le proprie insicurezze.”Adesso so perfettamente che cosa sono e che cosa voglio essere – afferma – ci sono riuscita dopo molti anni di lavoro su me stessa”.

L’intervista prosegue con altri dettagli privatissimi: a 30 anni, racconta ancora la Perego si è separata dal suo primo marito, il calciatore Andrea Carnevale. Al settimanale la conduttrice rivela di essere rimasta “sola con una figlia di 4 anni e un figlio di pochi mesi. Ero disperatamente sola. Il mio bambino soffriva d’asma, non dormiva la notte e io avevo paura a prenderlo in braccio: temevo di buttarmi dalla finestra insieme con lui”.

L’ultimo fantasma da combattere è “l’ansia da nido vuoto”. “I miei figli e quelli di Lucio (Presta, suo attuale marito dal 2011) se ne sono andati. Sono grandi, è giusto così Ma io sono una mamma chioccia”.