Blitz quotidiano
powered by aruba

Paolo Villaggio, il figlio Piero: “Ho lottato contro eroina per 7 anni”

ROMA – Piero Villaggio, figlio dell’attore Paolo Villaggio, racconta la sua dipendenza dall’eroina: “Ho lottato contro la droga, ma mio padre era assente”. 

Aveva solo 17 anni quando ha iniziato a drogarsi. E per sette anni è stato vittima dell‘eroina: “Ho lottato contro la mia dipendenza, mio padre in quel periodo pensava al al lavoro ed era assente”, ha raccontato al Maurizio Costanzo Show.

“Sono stato per tre anni a San Patrignano, ho avuto nel rapporto difficile con mio padre inizialmente. Non per questo mio padre è responsabile di quello che è successo. Le persone famose sono normali, con tutti i pro e contro. Mio padre è stato un po’ assente, seguiva il suo lavoro. Inavvertitamente io non ho avuto un controllo in un’età particolare, forse io ero un ragazzo più sensibile. Quindi ho preso una strada che non consiglio a nessuno”.

Piero ha raccontato anche che il padre ci ha sofferto molto:

“Si è messo in gioco. Era il periodo in cui ci furono vari articoli-scandalo, mio padre ci mise la faccia anziché vergognarsi di avere un figlio tossicodipendente. Di questo gli sono grato”.

Durante la puntata è arrivata una telefonata di Villaggio: “Sono più contento per il suo successo letterario, che per un successo mio. Ha molto talento”.