Blitz quotidiano
powered by aruba

Pechino Express, Tina Cipollari e Lory Del Santo le più amate

ROMA – Partenza col botto per Pechino Express, l’adventure game show targato Rai2 e prodotto da Magnolia, giunto alla sua quinta edizione. La prima puntata, andata in onda lunedì 12 settembre ha fatto il record di ascolti: 2.826.000 milioni di spettatori con il 13,0% di share. E il merito è anche e soprattutto del cast bene assortito. Regine incontrastate all’inizio del viaggio sono state le due dive in gara, l’idolo pop Lory Del Santo e l’icona di Uomini e Donne Tina Cipollari. Con le loro vulcaniche personalità hanno conquistato il pubblico tra gaffe e indimenticabili perle trash.

Lory Del Santo, che col suo toy boy, l’attore Marco Cucolo (di 33 anni più giovane) forma la coppia degli Innamorati, si è subito imposta in tutto il suo divismo. Non voleva cambiarsi d’abito “perché costa 10 mila dollari“, non è mai stata su un bus, “che fa pure le fermate”, le galline sono delle “sconosciute”. Esilarante poi il dispotismo nei confronti del povero fidanzato: non ha mai smesso di correggerlo e rimproverarlo.

La simpaticissima e prepotente Tina Cipollari, invece, alla sua prima esperienza tv fuori da uno studio, ha dato prova di essere una vera e propria forza della natura. Insieme con lo scrittore Simone Di Matteo forma la coppia degli Spostati: tra un autostop e l’altro e la ricerca di un posto dove dormire ha piacevolmente stupito il pubblico coi suoi balletti improvvisati e l’atteggiamento irriverente e scroccone. La sua preoccupazione fondamentale è il cibo: dopo aver speso i suoi ultimi spiccioli per una brioche, implora un commerciante per un trancio di pizza e poi elemosina una birra sedendosi al tavolo con degli sconosciuti.

Alla fine però la viziatissima Lory ha pagato a caro prezzo le difficoltà incontrate. La competitiva coppia dei Coniugi, formata da Francesco Sarcina e Clizia Incorvaia, vincitori della prima tappa, ha provato ad eliminarla. “Temiamo che non siano all’altezza per affrontare un’esperienza strong”. Ma non sanno che Costantino della Gherardesca li ha salvati: Lory e Marco continueranno il viaggio, all’insaputa degli altri concorrenti, come “coppia dormiente” con una difficile missione che potrà consentirgli di rientrare in gara.

Quest’anno Pechino Express va a caccia delle civiltà perdute fra Colombia, Guatemala e Messico. Da Bogotà a Tula passando per Medellin e Città Del Messico, l’itinerario ricco di difficoltà metterà a dura prova la resistenza psico-fisica dei partecipanti che si metteranno completamente in gioco, mostrando lati insoliti e bizzarri della loro personalità. Le otto coppie in gara partiranno da Bogotà, in Colombia, dove l’antica civiltà muisca si è fusa con la cultura spagnola dei conquistadores e quella creola dei Caraibi. Attraverseranno il Guatemala, la terra dei Maya per poi arrivare in Messico, culla delle civiltà azteche e tolteche. Il traguardo finale, dopo migliaia di km, percorsi rigorosamente solo in autostop e contando sull’accoglienza delle popolazioni locali, è Città del Messico, l’area urbana più grande del mondo.