Blitz quotidiano
powered by aruba

Raffaella Carrà, Magalli: “Forte Forte Forte un vero flop e…”

ROMA – Raffaella Carrà massacrata. A Una domenica da leoni, su Rai1, tutti gli ospiti, o quasi, si sono scagliati contro la cantante, sia per il flop del suo talent show Forte Forte Forte che per il suo ritorno a The Voice. La lingua più biforcuta è stata quella di Giancarlo Magalli.

“The Voice, come Forte Forte Forte, lavora con gli scarti degli scarti degli scarti. Uno è migliore, gli scarti del primo vanno nel secondo e quelli del secondo vanno nel terzo. Si fanno programmi con gli scarti di tre programmi precedenti. Lo devi sapere cosa vai a fare, proprio perché sei la Carrà non lo vai a fare”.

A dargli man forte interviene Platinette: “Tu torni in una trasmissione che hai abbandonato per fare un talent tutto tuo. Poi da Forte Forte Fortetorni indietro, fai il passo della gambera e torni a fare The Voice. Possiamo dire che è andato male anche questo? Per continuare a fare un mestiere, bisogna informarsi ed essere al passo con i tempi. Non la vedevo perfettamente integrata. Lei era la regina e gli altri dovevano essere i sudditi, era evidente”. Non soddisfatta la drag queen rincara la dose: “Quello che non va è quando si vuole essere al passo coi tempi senza doverne avere la necessità. La Carrà non ha bisogno di dimostrarsi moderna, è un prototipo che non ha più bisogno di fare revisioni nel corso del tempo”.

Parole durissime quelle che si sprecano contro la showgirl nella trasmissione domenicale di Massimo Giletti. Solo Enrica Bonaccorti interviene per spezzare una lancia in favore della Carrà: “Sicuramente non farà più la spaccata, ma onore al merito. Ha dimostrato come si sta in scena a quell’età, con una cosa paillettata ma sempre giusta. Forte Forte Forte è stato un flop, ha ragione, e non mi piaceva neanche, ma The Voice è stato un successo”.