tv

Rai, stipendi conduttori e costi programmi: 1,5 mln ad Antonella Clerici, 1,4 a Flavio Insinna

Rai, stipendi conduttori e costi programmi: 1,5 mln ad Antonella Clerici, 1,4 a Flavio Insinna

ROMA – Quanto costano e i programmi e i conduttori della Rai, la tv pubblica italiana? Sul quotidiano La Stampa Paolo Baroni e Paolo Festuccia provano a dare una risposta. Anzi, più risposte, dettagliando i costi programma per programma.

Nel complesso, nel secondo semestre del 2016 il direttore generale Antonio Campo Dall’Orto ha firmato 129 contratti per 340 milioni di euro. Solo Affari Tuoi, prodotto dalla società Endemol Shine, costa 5,3 milioni.

Sempre negli ultimi sei mesi del 2016 Campo Dall’Orto ha firmato 299 contratti di assunzione (compresi 4 dirigenti e 6 giornalisti), portando l’organico complessivo di fine 2016 a quota 11.303 unità, e concesso 585 promozioni (91 legate ad automatismi contrattuali).

Se è vero che i compensi di manager, direttori e dipendenti che prendono più di 200mila euro lordi l’anno sono noti per legge, in base alle norme sulla trasparenza, restano ignoti gli stipendi di chi prende meno di quella cifra. Questo prima della pubblicazione della Stampa.

Per L’eredità la Rai ha pagato alla società Magnolia 5,6 milioni di euro, scrive il quotidiano torinese. Affari Tuoi, prodotto da Endemol Shine, è costato 5,3 milioni di euro, Pechino Express, sempre di Magnolia, 4,8 milioni.

Ad Endemol sono andati anche 2,9 milioni per la quinta edizione di Detto fatto (Rai2), 2,01 milioni per Tale e quale show (Rai1) ed altrettanti per Torto o Ragione? Verdetto finale di Rai2, 2 milioni e 58 mila per The big music quiz (Rai1), 1 milione e 785 mila per Boss in incognito (Rai2), 1,96 milioni per Stasera tutto è possibile (Rai2).

Sbandati (Rai2), della Nonpanic del gruppo Banijay Zodiak, è costato 2 milioni e 170 mila euro. A Fremantlemedia vanno invece 4,18 milioni di euro per il format e l’appalto parziale di «Nemo, nessuno escluso» di Rai2.

Tre i contratti incassi dal produttore Bibi Ballandi: 1 milione e 300 mila euro per lo show dei Roberto Bolle La mia Danza libera (Rai1), 2 milioni e 170 mila euro per Stasera casa Mika (Rai2) ed un milione e 470 mila per L’importante è avere un piano (Rai1).

Alla Arcobaleno di Lucio Presta (agente, tra gli altri, di Roberto Benigni, Antonella Clerici e Belen Rodriguez) sono andati 2,3 milioni per Nemicamatissima (Rai1).

Per quanto riguarda i conduttori, quella più pagata è Antonella Clerici: 

la conduttrice de «La prova del cuoco» e «Ti lascio una canzone» il 18 ottobre ha infatti rinnovato l’esclusiva con Rai uno per due anni (1 settembre 2016 – 31 agosto 2018) a fronte di un compenso pari a 3 milioni di euro lordi, 1,5 all’anno.

Quasi la stessa cifra per Flavio Insinna, che con Affari tuoi per un anno incassa 1 milione e 420 mila euro (nuova scadenza contratto il 24 luglio 2017). Lucia Annunziata con In mezz’ora prende 1 milione e 380 mila euro per tre anni.

Continua La Stampa:

Sempre con Rai1 Piero Angela, a metà dicembre, ha invece confermato il suo contratto di collaborazione sino al 31 agosto 2017. Il compenso vale in tutto 1 milione e 800 mila euro: 1 milione 565 mila per il periodo 1 settembre 2013 – 31 agosto 2016, più altri 235 mila per arrivare al 31 agosto 2017 compresa «la partecipazione del collaboratore alla realizzazione di collane di dvd di carattere scientifico e storico».

Il ritorno in Rai di Michele Santoro costa alla tv pubblica 2 milioni e 700 mila euro. Importo che però viene versato alla sua società di produzione, la «Zerostudios spa», a fronte della realizzazione per Rai2 di tre diversi programmi: «Italia», «M» e «Animali come noi». Assieme all’accordo ratificato il 30 settembre, attraverso una scrittura privata, Santoro però «si impegna a rinunciare agli atti e all’azione relativi al giudizio promosso nei confronti della Rai». In maniera tale da mettere una pietra tombale su un contenzioso decennale.

(Tutti gli altri dati su La Stampa.it).

 

 

To Top