tv

Rai Uno, La Vita in diretta di Paola Perego: “Perché scegliere una fidanzata dell’Est”

Rai Uno, La Vita in diretta di Paola Perego: "Perché scegliere una fidanzata dell'Est"

Rai Uno, La Vita in diretta di Paola Perego: “Perché scegliere una fidanzata dell’Est”

ROMA – “La minaccia arriva dall’est. Gli uomini preferiscono le straniere“: questo il titolo della puntata della rubrica Parliamone sabato de La Vita in diretta, il programma del sabato condotto da Paola Perego su Rai Uno.

Il servizio pubblico ha declinato in sei punti i motivi per i quali gli uomini italiani dovrebbero scegliere compagne dell’Est europeo. Si va dal “dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo” al “perdonano il tradimento” passando per un “sono sempre s**y” e un “sono casalinghe perfette”. Insomma, la domestica in lingerie di pizzo sogno e*****o di certa commedia all’italiana sarebbe, secondo il programma del primo canale italiano, impersonata proprio dalle donne dell’Est Europa. 

A discuterne in studio Paola Perego ha invitato un parterre di esperti del settore: Marta Flavi, che su Canale Cinque conduceva Agenzia matrimoniale, il direttore di Novella 2.000, Roberto Alessi, l’ex Miss Italia Manila Nazzaro, una ragazza ucraina residente in Italia, Marina, una coppia formata da un uomo di Savona ed una donna siberiana, e l’attore Fabio Testi, ospite perché, come gli ha detto Paola Perego, “tu sei stato con donne dell’est meravigliose, come Anita Ekberg“, che però, ha precisato Testi, “non era tanto dell’est, era svedese”.

Paola Perego fa anche l’esempio dell’ospite perfetto che però, evidentemente, la Rai non si è potuta permettere: Donald Trump, “che ha scelto ben due mogli dell’est Europa”: la prima moglie Ivana Marie Zelníková da Zlìn, ceca, e l’attuale, Melania Knavs, slovena.

Perego interpella Testi, chiedendogli se le donne dell’Est siano davvero una minaccia per le italiane. L’attore replica definendole, più che una minaccia, “un regalo. Minaccia per le donne italiane”. Parla di occhi azzurri, capelli biondi e “fisicata”, interviene Manila Nazzaro, bionda di Puglia, che il direttore di Novella 2.000 definisce “meravigliosa burrata”. E Nazaro aggiunge: “Moglie e buoi dei paesi tuoi”.

 

Ma Paola Perego torna all’attacco, decisa a svelare il motivo per cui le donne dell’Est Europa piacciano tanto. E Testi, nuovamente interpellato, prova a dare la propria interpretazione:

“Il problema è che le nostre donne sono troppo bene abituate agli uomini italiani. Gli uomini italiani amano la donna, la femmina. Se si incontrano, l’uomo la guarda dal basso verso l’alto mentre la donna russa non viene mai guardata in questo modo. L’altra cosa, importantissima, se per caso l’uomo italiano ha qualche difficoltà nell’approccio finale con la donna, la brutta figura la fa l’uomo. Mentre se una donna russa vede che l’uomo non riesce a ottenere l’orgasmo, è lei che si sente in colpa. La femminilità esce in un altro modo”.

Al che Perego ha risposto: “Ma quale femminilità, ma ti prego: se tu non funzioni, la colpa me la devo prendere io”.

 

 

To Top