Blitz quotidiano
powered by aruba

Salvo Sottile a Mi Manda Rai Tre. E i giornalisti Rai…

ROMA – I giornalisti Rai stanno protestando in questi giorni: non apprezzano la scelta dei vertici di puntare su un bel po’ di nomi esterni per condurre importanti trasmissioni. La tv di Stato, è il ragionamento, vanta centinaia di giornalisti e conduttori, che bisogno c’è di pagare anche degli esterni? I malumori, secondo Libero, riguardano soprattutto tre nomi…

Le nomine – o meglio, le assunzioni – in Rai scatenano la battaglia contro i vertici di Viale Mazzini. In trincea i giornalisti della tv di Stato, la cui protesta sbarca su Facebook con l’hashtag #iocimettolafaccia. L’iniziativa piove nel giorno della presentazione dei palinsesti Rai, ed è destinata farsi sentire. Nel mirino, su tutti, ci sono tre nomi. Il primo è quello di Gabriele Romagnoli, nominato a capo di Rai Sport al posto di Carlo Paris. Dunque Gianluca Semprini, l’anchorman strappato da Daria Bignardi a Sky. Infine Salvo Sottile, prossimo conduttore di Mi manda RaiTre. Per quanto i promotori affermino che la campagna non sia “ad personam”, non è esercizio malizioso individuare in questi tre nomi i principali bersagli dei giornalisti di Viale Mazzini.