tv

Sanremo, Carlo Conti: “Bonifico da 100mila euro. Mio compenso per i terremotati” VIDEO

SANREMO – Sul palco dell’Ariston è tempo dei saluti finali e Carlo Conti mostra il bonifico con cui ha devoluto 100mila euro ai terremotati del Centro Italia.  “La parte del compenso della conduzione del Festival l’ho devoluta ai terremotati. La vita mi ha dato la fortuna incredibile di poter ridare quello che all’inizio non ho mai avuto”

ha spiegato il conduttore.  Si tratta del compenso al netto come conduttore. In questo modo Conti ha messo la parola fine sulle polemiche intorno al compenso del presentatore toscano, per questa 67a edizione del Festival di Sanremo. “E’ il netto che ho ricevuto su cui pagherò le tasse e spero che le mie tasse vadano agli eroi di tutti i giorni. E’ un dovere. So che cosa vuol dire non arrivare a fine mese o non potersi comprare un paio di jeans nuovi”.

Il conduttore ha poi aggiunto: “Io credo nell’onestà e nel rispetto per i lavori degli altri. Credo che all’inizio non ci sia stato un pochino di mancanza di rispetto nei miei confronti. Ero molto combattuto se dire questa cosa. Aiutare gli altri è un principio della mia vita però è bello quando lo fai in maniera segreta. Forse stavolta dovevo dirlo” (clicca qui per vedere il video). 

Carlo Conti si è poi lasciato andare ad un siparietto con Maria De Filippi nella conferenza stampa post Festival:  “Io che Maria e Carlo, Carlo e Maria, io che non posso più fare due passi perché tutti mi chiedono il portachiavi; io che ho capito a cosa servono le caramelle, io che non sono riuscito a convincere Maria a cantare trottolino amoroso e neanche a convincere la scala, ma l’ho convinta a condurre il festival ed è il regalo più grande. E’ come quando a un incrocio si incontra un’amica e si fa un pezzo di strada insieme ed è sempre la parte migliore del viaggio. Io che sono figlio unico, finalmente ho trovato una sorella”.

Risponde Maria: “Grazie, anche per me sei un fratello, ti voglio bene. E voglio ringraziare la Rai: ho scoperto che in un’azienda di Stato lavorano tanti professionisti e con tanta vera professionalità”.

Poi un accenno alla possibilità che sia lui il conduttore anche del prossimo Sanremo: “Basta, basta, basta. La risposta è semplice come faccio a fare il quarto Sanremo? Devo andare a Mediaset”.

“Seriamente non ci sarà un quarto festival. Devo fare lo Zecchino d’oro”, ha aggiunto più seriamente (foto tratta dal video).

 

 

To Top