tv

Sanremo: Salvatore Nicotra, dipendente pubblico contro i furbetti del cartellino

Sanremo: Salvatore Nicotra, dipendente pubblico contro i furbetti del cartellino

SANREMO  –  Dopo i soccorritori dell’Hotel Ricopiano e del terremoto in Centro Italia, Maria De Filippi porta al Festival di Sanremo un altro eroe del quotidiano: Salvatore Nicotra, un dipendente del Comune di Catania che in 40 anni di lavoro non ha mai fatto un giorno di assenza. La conduttrice si è quindi allacciata all’esempio di Salvatore per ricordare la disoccupazione tra i giovani al 40 per cento e il caso del trentenne di Udine che alcuni giorni fa si è ucciso proprio per le difficoltà anche legate al precariato

E’ stato quindi il momento per un appello ai dipendenti pubblici contro l’assenteismo e i “furbetti del cartellino”. “Questo è un insulto a tutti i precari e a coloro che perdono il lavoro e la dignità, ha detto Nicotra. Noi dipendenti pubblici siamo dei privilegiati, perché a fronte del nostro lavoro percepiamo lo stipendio per tutta la vita. Pertanto concludo dicendo questo: noi dipendenti pubblici facciamo parte di un comparto della società fondamentale: quello di risolvere i problemi dei cittadini. Siamo importanti. Basta fare i furbetti. Riflettete, riflettete, riflettete”.

To Top