tv

Sanremo, Totti show sul palco: pallonate, battute, gaffe, sfottò alla Lazio

Sanremo, Totti show sul palco: pallonate, battute, gaffe, sfottò alla Lazio

ROMA – Sanremo, Totti show sul palco: pallonate, battute, gaffe, sfottò alla Lazio. Da Totti gol a Totti show il passo è breve. Dal palco di Sanremo come presentatore di lusso il capitano della Roma crea scompiglio al teatro Ariston prendendolo a pallonate, regala battute facendosi preferire perfino a Crozza con qualche gaffe da magnifico comico involontario, presenta gli artisti inciampando sui nomi, stravolge la scaletta per sfottere la Lazio, conduce e fa l’ospite d’onore con la stessa irriverente semplicità. E’ lui il campione della serata, tanto che sui social è già diventato il candidato più votato per presentare la prossima edizione del festival della canzone.

Pallonate dal palco. E’ il momento clou della serata: quando Carlo Conti versione mister di provincia si presenta con il sacco dei palloni, le persone in sala hanno già capito che devono azzuffarsi per essere colpiti e portarsi a casa il cimelio autografato. Di rimbalzo viene colpito anche Massimo Giletti, nessuno ha protestato.

“Sembravo Padre Pio”. A proposito di comicità involontaria. Maria De Filippi lo invita a raccontare gli scherzi più belli che ha fatto e ricevuto: “La volta in cui mi tagliarono le punte dei calzini: quando me li sono messi sembravo Padre Pio”. Santo subito, viene da urlare.

Il piccione di Povia…dedicato ai laziali. “La mia canzone preferita di Sanremo? Quella di Povia: Il piccione”: così risponde l’altro Francesco più importante di Roma. Piccolo sconcerto a casa (davvero è la sua canzone preferita?) e tra i conduttori, visto che da scaletta era previsto rispondesse “Si può dare di più” del trio Ruggeri-Morandi-Tozzi. Il segreto lo conosce chi frequenta l’Olimpico: così infatti i romanisti sbeffeggiano l’aquila che sorvolando lo stadio rappresenta il simbolo della Lazio.

Strafalcioni tutti da ridere. Quando presenta gli autori della canzone del concorrente Michele Bravi, “Cheope” diventa “Chopin”. Eppure Maria De Filippi era stata avvertita: “Sicura? Stamo in diretta eh”…

 

To Top