tv

Striscia la Notizia, nuovi fuorionda su Flavio Insinna: “Sorci che mi parlate dietro” VIDEO

Flavio Insinna

Flavio Insinna

ROMA – “Brutti sorci che mi parlate dietro”. Nel corso dell’ultima puntata di Striscia la notizia è stato mandato in onda il servizio “La gentilezza di Flavio Insinna” che mostra nuovi fuorionda del conduttore di Affari Tuoi. Il programma di Canale 5 riporta le dichiarazioni rilasciate da Insinna durante una sua ospitata da Bianca Berlingue al programma Cartabianca su Rai3. Era il 21 marzo quando Insinna parla del bisogno che ha l’Italia di dedicarsi all’accoglienza, alla solidarietà e all’accoglienza. “Vorrei – diceva Insinna – che il Paese ritrovasse la nessità di aiutarsi”. E ancora: “Questo paese è meraviglioso, ma è malato di solitudine e indifferenza. L’unica cura è l’amicizia”. Per poi aggiungere: “Noi abbiamo esportato malavita organizzata in tutto il mondo. Adesso arrivamno delle mamme con i bambini in braccio e noi diciamo: no, rimandiamoli via”. Il riferimento, ovviamente, è ai migranti arrivati nel Belpaese. Infine, la conclusione: “Se voi dividete il mondo in italiani e stranieri, io lo divido in oppressi e oppressori. Io starò con gli oppressi tutta la vita”.

Secondo Striscia però Insinna è solo uno dei “tanti compagni che si fingono tali”. E così ha pubblicato nuovi video inediti dove Insinna mostra un volto diverso. (Guarda il video). “Le nostre rivelazioni perciò servivano solo a sventare una ulteriore gaffe della sinistra che per l’ennesima volta avrebbe puntato sul leader sbagliato. Uno dei tanti che si fingono compagni solo per trarne qualche vantaggio”. “Striscia ha ricordato a tutti che a carta bianca stava solo recitando”.

Ma il servizio non finisce qui. Il tg satirico infatti critica Insinna anche per un’altra dichiarazione rilasciata alla Berlinguer. Ovvero quando diceva di non aver voluto raccontare nel programma storie struggenti “perché non facciamo la tv del dolore che fanno altri” e “se c’è scappata una lacrima è perché c’è scappata.

“Mi avete veramente rotto il cazzo, eh”, si sente in un audio. E ancora: “Ma che cazzo di posto di merda”. Se non basta: “Poi mi rompo i coglioni veramente”. Oppure: “Quel cazzo che capite voi non è che è Vangelo”. In un altro audio, invece, Insinna sembra prendersela con qualcuno del programma: “Cioè, non è che per me lei dice: ‘Accontentiamo ‘sto coglione”. Poi l’attenzione si sposta sui video realizzati in studio: “Per me potete mandare i video..i telefonini…le cose. Quello che vi pare. Per me potete mandare i messaggi a Leone, alla Rai” dicendo “è cattivo: fate come vi pare. Siete solo dei sorci che parlate dietro“.

L’ultimo fuorionda riguarda invece direttamente Striscia la Notizia: “Guardate amici di Striscia – si sente nell’audio – ha ballato col microfono. Adesso ha di nuovo il microfono: ma vattela a pija ‘nder culo”. E ancora: “Guardate amici di Striscia. Adesso ha il microfono, poi non ce l’ha. E dove è finito? Ar culo te l’avemo messo…dai”.

To Top