Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Crozza: Napoli boom primarie? Manco regalassero soldi

ROMA – “Boom di affluenza alle primarie Pd in Campania? Manco regalassero soldi…”. Così Maurizio Crozza nella consueta copertina satirica per diMartedì, in onda martedì 8 marzo su La7, ha infierito sullo scandalo portato a galla dal sito Fanpage sulle consultazioni di centrosinistra per la scelta del candidato sindaco a Napoli.

“A me interessa parlare di primarie del Pd quanto a Salvini interessa leggere un libro sui balli tradizionali dei rom”, premette Crozza. E a propostito delle accuse di brogli aggiunge: “Da ‘avanti popolo alla riscossa’ a ‘avanti popolo alla riscossione’. Fino all’anno scorso il voto di scambio con Renzi valeva almeno 80 euro, adesso un euro”.

Il comico si sofferma poi sul ritorno di Matteo Renzi nel salotto di Barbara D’Urso su Canale 5: “Renzi era a Domenica Live, gli elettori di Roma erano a Chi l’ha visto? E gli elettori di Napoli erano a Ok, il prezzo è giusto”.

Ma non può mancare il parallelismo con Matteo Salvini, ospite in collegamento a DiMartedì, che sabato scorso non ha disdegnato l’invito a partecipare al programma di Maria De Filippi, C’è posta per te. “Salvini – gli chiede Crozza – Che ci fa oggi a Strasburgo? E’ in esterna per Maria De Filippi?”.

Dulcis in fundo, l’imitazione del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, uno dei personaggi più riusciti di quest’anno. Crozza-De Luca è particolarmente astioso nei confronti di Bassolino: “Persino i gatti neri quando attraversa la strada Bassolino cambiano direzione”.