Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Piazza Pulita, giornalista minacciata da agricoltori

LATINA – Ha ripreso i campi in cui gli indiani vengono sfruttati come lavoratori in nero. Per questo motivo Laura Bonasera, giornalista di Piazza Pulita, è stata minacciata e aggredita insieme alla sua troupe. La giornalista ha passato un giorno a filmare la vita degli indiani che ogni giorno vengono sfruttati nei capi dell’agro pontino, e in particolare nella città di Sabaudia. Un servizio che non è andato giù ai proprietari dei terreni, che davanti alla realtà prima l’hanno minacciata e poi aggredita, rompendo un pezzo della telecamera del cameraman.

Nonostante le minacce, il servizio è stato portato a termine e la Bonasera lo ha presentato la sera del 25 aprile durante la trasmissione Piazza Pulita in onda su La7. Nel servizio si racconta la vita degli indiani che arrivati in Italia dopo aver pagato tra i 10mila e i 15mila euro per un viaggio, dopo anni di lavoro a nero e sfruttati ancora non hanno i soldi per poter saldare il debito contratto.

Nella prima parte del servizio il proprietario del terreno, non avendo compreso la sua situazione, fa entrare la giornalista nelle sue serre e la fa parlare con gli indiani, che prima di rispondere alle domande controllano la reazione del loro padrone. “Padrone è bravo, fa bene”, dicono guardandolo in volto. A telecamere spente e lontano dalle serre, raccontano però la verità e una realtà ben diversa, fatta di sfruttamento e maltrattamenti.

Al ritorno alle serre però qualcosa succede. Tre proprietari dei terreni si innervosiscono per la presenza della giornalista di Piazza Pulita e iniziano a minacciarla. La tensione diventa presto insostenibile e il proprietario, colto sul fatto e filmato, rompe un pezzo della telecamera e si rifiuta di restituirlo, pensando forse che tale gesto di aggressione sarebbe bastato a non mandare in onda il servizio che mostra i suoi comportamenti.

Immagine 1 di 5
  • VIDEO Piazza Pulita, giornalista minacciata da agricoltori
Immagine 1 di 5


PER SAPERNE DI PIU'