tv

Wanna Marchi e Stefania Nobile: “Isola dei famosi? Ci hanno chiamato e poi…”

Wanna Marchi e Stefania Nobile

Wanna Marchi e Stefania Nobile

ROMA – Wanna Marchi e Stefania Nobile, via Facebook, prima ingaggiate e poi scaricate per la nuova edizione dell’Isola dei famosi, si sfogano con la produzione del reality: “L’Isola? Io non sono andata a bussare la porta di nessuno. Ci avevano chiamato per fare un provino a Roma, io ho detto di no perché non avrei avuto tempo per andare fino a Roma. Dopo tre ore ci hanno richiamate per fissare un provino a Milano. Non abbiamo chiesto noi di prenderci. Eravamo pure restie perché non sarebbe stata un’avventura semplice. Abbiamo avuto diversi incontri e firmato un regolare contratto. E poi, nonostante siano state dette tante minchiate, ci hanno lasciate a casa. Non sono morta, certo non mi suicido per questo. Anzi, ne sono felice e ringrazio Vladimir perché ci ha difese. È l’unica persona che ha ragionato non con l’odio e l’astio ma ha ragionato perché la discriminazione l’ha vissuta sulla propria pelle. Sa cosa vuol dire soffrire”.

E ancora: “Per me non significa stare seduti per quattro ore su un trono o fare il Grande Fratello. Il mio concetto di persona famosa è un altro. E’ quello di mia madre, che ha lavorato 45 anni in televisione. È conosciuta dai bambini di 3 anni fino ai vecchi di 190. Non per le truffe, ma perché lei è stata – e io la riporterò a quello che è stata – la regina delle televendite. La riporterò alla televisione- La difenderò con le unghie e con i denti perché è una donna e mamma straordinaria, è una persona amatissima”.

To Top