Blitz quotidiano
powered by aruba

Andalusia, una roccia “divora” la città di Setenil de las Bodegas FOTO

MADRID – Una imponente roccia si staglia sulla città e sembra quasi divorarla. Lo spettacolare panorama arriva dall’Andalusia, in Spagna, e precisamente dalla città di Setenil de las Bodegas. Le case bianche sono state costruite tra le rocce o al loro interno e la città conta circa tremila abitanti, che invece di distruggere la montagna l’hanno assecondata.

Flaminia Giurato su La Stampa scrive che la città divorata si trova nella provincia di Cadice, una località il cui nome deriva da uno dei 7 assedi che furono necessari per strappare il controllo del territorio ai Mori, che si trovavano nell’Andalusia. Gli abitanti della città hanno costruito le loro case intorno alle rocce, che fornivano una protezione naturale dalle minacce esterne, e hanno scelto l’insediamento nella zona che è ricca di acqua:

“Quando, dopo il famoso e lungo assedio tentato sette volte, i cristiani sottrassero Setenil ai Mori, nel 1484, vennero cancellate le testimonianze dell’insediamento precedente e molte moschee furono trasformate in chiese. Solo l’antica fortezza dai Nasrdidi, con le sue 40 torri, si offre agli occhi del visitatore in tutto il suo antico splendore”.

La Giurato spiega che la vista di questa particolare città toglie il fiato e la sensazione che si prova nell’arrivare è quella che le case siano state inglobate dalla natura:

“quando si esce dalle abitazioni, infatti, è la gigantesca formazione rocciosa che corre attraverso le strade. Ovunque c’è pietra, sia si vada a lavoro, a scuola, al supermercato o al bar. E anche all’interno delle costruzioni più antiche. La cittadina si è sviluppata su più livelli, con le case che si trovano al di sopra della roccia che si presentano come costruzioni complete. Quelle inferiori condividono le loro pareti edificate con quelle naturali in pietra”.

Immagine 1 di 2
  • Andalusia, una roccia "divora" la città di Setenil de las Bodegas
Immagine 1 di 2

PER SAPERNE DI PIU'