Viaggi e turismo

Codice SSSS, se c’è sulla tua carta d’imbarco ti aspettano controlli extra e ritardi

ROMA – Il misterioso codice “SSSS” che è meglio non vedere sulla propria carta d’imbarco. Il motivo? Quando è stampato significa essere sottoposti a controlli di sicurezza extra in aeroporto e conseguenti ritardi. Il codice “SSSS”, Secondary Security Screening Selection, ovvero selezione per un controllo secondario, si applica ai passeggeri che volano verso gli Stati Uniti.

Se lo vedete stampato sul biglietto aereo, significa che siete stati selezionati per un controllo più approfondito prima dell’imbarco, il che può richiedere anche trenta minuti. Il controllo, che può includere le borse, perquisizioni, convalida dell’identità, è effettuato dalla Transportation Security Administration, Amministrazione di Sicurezza dei Trasporti, (TSA).

La TSA sostiene che i passeggeri con il codice “SSSS” siano scelti a caso ma, secondo mamamia.com, alcuni hanno affermato di essere stati fermati nella maggior parte dei viaggi. Comprare un biglietto di sola andata o pagare in contanti potrebbe far entrare il passeggero nell’elenco della TSA ed essere poi sottoposto a frequenti controlli SSSS, scrive il Daily Mail.

Il sistema è stato introdotto dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre, per aiutare gli agenti della sicurezza a monitorare le persone potenzialmente pericolose in partenza verso gli USA o al ritorno.
I passeggeri possono chiedere di essere rimossi dalla lista SSSS, inviando documentazione e prove del Traveller Redress Inquiry Program.

Molti passeggeri, sui social media, si sono lamentati dei lunghi controlli. Su Twitter, un utente che vola di frequente ha scritto: “TSA, perché mi fai un SSSS ogni volta che vado in Medio Oriente? Andiamo, lascia perdere, gli americani possono viaggiare liberamente senza essere perseguitati?”.

To Top