Blitz quotidiano
powered by aruba

Come organizzare un viaggio a Madrid

Consigli utili e informazioni pratiche per organizzare al meglio un viaggio a Madrid. Cosa fare cosa vedere come muoversi

Di Francesca Campigli de IlTuristaInformato.it

Nonostante sia la capitale della Spagna, Madrid è meno conosciuta e famosa della più chiassosa e turistica Barcellona. Ti assicuro che è una bellissima città, che merita almeno un week end per visitarla.

E poi il clima: anche in pieno inverno non fa mai tantissimo freddo. Per questo organizzare un week-end nei rigidi mesi invernali italiani è piacevole: il sole che ti scalda la faccia, le giacche un po’ aperte, passeggiare all’aperto senza congelarsi…

Di seguito qualche spunto su come organizzare un viaggio alla scoperta della capitale spagnola.

Come raggiungere Madrid

Se hai molto tempo a disposizione, dall’Italia puoi scegliere di muoverti in treno o in auto per essere in completa autonomia e avere ancora più libertà. Entrambi questi mezzi di trasporto prevedono viaggi lunghi da fare a tappe, ma assolutamente fattibili.

Se hai poco tempo a disposizione, il mezzo più veloce è sicuramente l’aereo: Madrid è ben collegata con molte città italiane.

Giunto a destinazione, devi raggiungere il centro città dall’aeroporto. L’ aeroporto Barajas è composto da 4 terminal e situato a circa 12 km dalla città. Fai attenzione quindi al tuo Terminal di arrivo e partenza.

Puoi scegliere fra diversi mezzi per raggiungere il centro: taxi, bus e metro. Devi solo scegliere quello che risponde meglio alle tue esigenze.

Il taxi costa circa 30€ e ti porta ovunque tu voglia, linea Express è il bus che arriva alla Stazione di Atocha e la linea 8 di colore rosa della metro che porta in centro.

Per maggiori informazioni ti invito a leggere Madrid: come arrivare dall’aeroporto di Barajas al centro.

Come muoversi a Madrid

Arrivato in centro, devi decidere come visitare la città.

Se non ti spaventano le lunghe distanze ed ami camminare, puoi passeggiare per la città a piedi, visto anche il clima mite.

Ma sei hai poco tempo e vuoi sfruttarlo al meglio, ti suggerisco di spostarsi con la metro: è sicuramente più veloce e ti permette di raggiungere distanze maggiori.

Tipologia di biglietto: puoi scegliere di muoverti (e pagare) biglietti singoli, oppure fare gli abbonamenti giornalieri o settimanali.

Anche con l’abbonamento giornaliero, se prendi almeno 5 volte la metro nell’arco della giornata, ti conviene.

Per capire come funziona la metro, ti invito a leggere Muoversi con la metro a Madrid.

Che cosa visitare a Madrid

Se ami i musei hai l’imbarazzo della scelta e ti mancherà il tempo di visitarli tutti!

Per visitare Museo del Prado, Museo di Reina Sofia, Museo Picasso, Museo Taurino, Museo Thyssen-Bornemisza e tutti gli altri non citati, serve almeno una settimana!

Ricorda che a Madrid esistono i musei gratis: in determinati giorni e fasce orarie l’ingresso ai principali musei, solitamente a pagamento, è gratuito.

Controlla sui siti ufficiali dei musei i giorni e gli orari dell’entrata gratis, e se ti trovi in zona del museo lo capisci subito se rientri nelle fasce di gratuità: la fila per entrare è veramente chilometrica!

Ma a Madrid non ci sono solo musei, anche se bellissimi!

La città è ricca di Palazzi (Reali e storici), bellissimi giardini, chiese e cattedrali.

Puoi pianificare un bellissimo giro a piedi e metro per avere un’idea di insieme di Madrid, a costo quasi zero!

Il percorso che ti suggerisco tocca Plaza del Sol, Plaza Major, il Mercato di San Miguel, la Basilica Pontificia e la Cattedrale Almudena, il Palazzo Reale (dall’esterno), Plaza d’Espana, il Tempio di Debod, Plaza de Toros, Puerta de Alcalà e il Giardino del Buen Retiro.

Per saperne di più, leggi 15 cose gratuite da vedere e fare a Madrid.

Buon viaggio a Madrid!

 

Immagine 1 di 3
  • Viaggio a Madrid
Immagine 1 di 3

PER SAPERNE DI PIU'