Viaggi e turismo

EasyJet WorldWide: così viaggeremo low cost in tutto il mondo e senza perdere la coincidenza

EasyJet WorldWide: così viaggeremo low cost in tutto il mondo senza perdere la coincidenza

EasyJet WorldWide: così viaggeremo low cost in tutto il mondo senza perdere la coincidenza

ROMA – Viaggiare in tutto il mondo a prezzi stracciati grazie a coincidenze di voli low cost. Ma senza i costosi e complessi accordi di interlinea e di code-share dei vettori tradizionali. E’ la sfida intrapresa da Easyjet che attraverso la piattaforma Worldwide ha lanciato il primo servizio globale di voli in connessione. Attraverso il suo sito web i viaggiatori potranno prenotare viaggi a lungo raggio operati da più vettori. Oltre ad offrire connettività “Worldwide by EasyJet” offre la possibilità di acquistare su EasyJet.com anche biglietti di compagnie aeree partner.

In fase di lancio, la seconda compagnia low cost d’Europa offre voli in connessione all’aeroporto di Londra Gatwick con i competitor WestJet e Norwegian. La compagnia regionale scozzese Loganair è un altro partner di lancio, i cui biglietti saranno in vendita dal prossimo mese sul sito verso specifiche destinazioni regionali in Scozia.

Attualmente già 200.000 passeggeri prenotano voli easyJet in connessione attraverso Londra Gatwick autonomamente (es. Milano Malpensa – Reykjavík via Londra Gatwick) acquistando i voli e il prodotto GatwickConnects in tre transazioni separate.

Gli aeromobili easyJet continueranno ad effettuare rotazioni in media di 25 minuti e la compagnia non ritarderà i voli per i passeggeri in coincidenza. Worldwide by easyJet prevede una connettività minima di 2 ore e 30 minuti, per dare il tempo ai passeggeri di trasferirsi da un volo all’altro. E chi perde la coincidenza? Avrà una garanzia in più perché sarà trasferito sul primo volo disponibile.

L’obiettivo è di estendere la connettività, spiega l’azienda britannica, anche ad “altri aeroporti chiave come Milano Malpensa, Ginevra, Amsterdam, Parigi-Charles de Gaulle e Barcellona”.

To Top