Blitz quotidiano
powered by aruba

Helsinki e Suomenlinna in un giorno

Visitare Helsinki e Suomenlinna, un viaggio consigliato a chi vuole esplorare mete insolite e dal fascino esclusivo

Di Giulia Cimarosti, www.travelreportage.com

Un’immagine che mi è rimasta impressa di Helsinki e che mi porto dietro tuttora è quando la prima mattina avevo appuntamento con un’amica proprio davanti alla Cattedrale. Erano circa le 8 di un gelido mattino di gennaio, era ancora buio, nevicava e tutto era avvolto dal silenzio e dal bianco. Come se la neve coprisse anche i suoni della città. Le persone -ed io tra esse- camminavano avvolte nei loro cappotti quasi fluttuando sull’enorme piazza come ballerine di un carillon sulle punte, leggere leggere…

​Non vedevo l’ora di esplorare quella città, quel “mondo a parte”, anche se brevemente.

All’ufficio del turismo ho scoperto che prendendo i tram 2 o 3 (che poi sono la stessa cosa, fanno semplicemente il giro inverso l’uno dell’altro) si possono vedere tutti i principali “landmark” della città.

La tessera dei mezzi pubblici che si può comprare in tutti gli “R Kiosk”, l’equivalente dei nostri tabacchini: ad un prezzo fisso e decisamente conveniente copre bus, tram, treni (anche per l’aeroporto!) e persino i traghetti per Suomenlinna, per un giorno e fino ad una settimana. Grandissima scoperta!

I miei posti preferiti? Sicuramente la cattedrale di Tuomiokirkko, con la piazza del Senato antistante ed il mare vicino, ha un fascino tutto suo. Che dire poi del parco di Esplanadi? Una vera magia, con le lucine che si accendono all’imbrunire, gli alberi e l’atmosfera di una stampa d’epoca.

Inoltre la visita a Suomenlinna è assolutamente d’obbligo: si tratta di una fortezza a forma di stella (anche se questa caratteristica è ovviamente apprezzabile solo dall’alto) costruita su un’isola nell’arcipelago di fronte a Helsinki nel XVII secolo. Oggi è patrimonio UNESCO dell’umanità.

Visitando Suomenlinna la mattina si ha tempo per rientrare a Helsinki per pranzo e per continuare l’esplorazione della città. Proprio nella zona della cattedrale si trova l’attracco del traghetto per Suomenlinna, facilissimo da prendere, veloce, e di per sé un’esperienza divertente che permette di guardarsi intorno (se poi andate d’inverno come ho fatto io proverete anche l’ebbrezza di provare una rompighiaccio!).

​Mentre aspettavo il traghetto ho fatto un giro del mercatino, proprio lì sul mare, e ho trovato un banchetto di un vero e proprio vichingo che f gioielli e monili di ogni tipo a mano con ferro e rame. Ho comprato un ciondolo fatto da lui, con l’impronta di un orso (il mio animale terrestre preferito) e delle stelle stilizzate: un souvenir unico al mondo che custodisco gelosamente.

Helsinki è una città a mio parere molto facile da girare, e decisamente molto sicura. La consiglio a chi magari non ha viaggiato tanto e vorrebbe spingersi oltre le “classiche” Londra e Parigi, per affacciarsi al nord della nostra bellissima e variegata Europa.  Non dimentichiamoci poi che da Helsinki partono navi per San Pietroburgo, Riga, Tallinn e Stoccolma! Esplorare le maestose capitali del nord Europa non potrebbe essere più facile e poetico di così.

Immagine 1 di 6
  • _DSC1588-Edit
Immagine 1 di 6

PER SAPERNE DI PIU'