Blitz quotidiano
powered by aruba

I migliori fari da vedere nel Regno Unito

Dotati di un fascino unico, i fari sono da sempre meta per turisti e viaggiatori sognanti. 4 fari del Regno Unito da non perdere

Di Marta Gianotti, blogger di thelondonher.it

I fari sono oggi alcune delle mete maggiormente ricercate da turisti e viaggiatori; c’è chi ne è incondizionatamente affascinato, chi li ricerca come soggetti per i propri scatti fotografici e chi, con occhi sognanti, non vede l’ora di poter passare una notte al loro interno svegliandosi circondato dalle acque del mare.

Il nome faro deriva dall’isola di Pharos, dove un tempo si trovava una torre dentro a cui bruciava un fuoco che proprio serviva come segnalazione per le imbarcazioni che navigavano nella zona; ancora oggi infatti, la primaria funzione dei fari è proprio quella di mettere in evidenza zone pericolose per chi naviga nelle vicinanze.
Certo non è da sottovalutare l’interesse che i fari hanno creato e che tuttora creano negli appassionati di viaggi. Proprio nel Regno Unito si possono ammirare alcuni tra i più scenografici fari che, uniti agli spettacolari scenari in cui sono inseriti, non possono far altro che lasciare a bocca aperta.

Ecco allora quattro fari da non perdere nel Regno Unito. 

Beachy Head

Ci troviamo nel sud dell’Inghilterra, nelle vicinanze della cittadina di Eastbourne e all’interno del Seven Sisters Country Park. Questo faro risale ai primi anni del ‘900 ed è tuttora in funzione. Il colore rosso e quello bianco che si alternano, sono in grado di creare uno splendido contrasto con il blu del mare, anzi dell’Oceano, spesso arrabbiato e colmo di onde schiumose.

Le scogliere bianchissime di fronte alle quali si trova il faro poi, rendono il paesaggio decisamente più scenografico. E come è possibile non rimanerne affascinanti?

Neist Point

L’isola di Skye è certamente uno degli angoli più amati della Scozia, ed è proprio qui che si trova uno dei suoi più famosi fari.  Costruito nel 1909, il Neist Point è uno spettacolare scenario nord europeo – non solo per il faro in sè, ma anche per il luogo che ormai da anni occupa. Ci troviamo infatti all’estremità di una scogliera che si getta a picco nel freddo oceano dove la natura, mescolata al lavoro dell’uomo, raggiunge la perfezione.

South Stack

Anche il Galles non delude in fatto di panorami. Il faro di South Stack si trova nella piccola isola di Anglesey ormai dal 1809 e ancora oggi – con i suoi circa trenta metri d’altezza – regola gli spostamenti delle navi che si dirigono verso Liverpool e l’Irlanda.

Godrevy Lighthouse

Siamo in Cornovaglia, a pochi chilometri dalla più famosa città della regione: Saint Ives.

Il Godrevy Lighthouse si trova su una piccola isola rocciosa a poca distanza dalla costa da cui è facilmente visibile grazie ad alcuni sentieri percorribili a piedi. In questa zona inoltre, è facile ammirare alcuni animali: lungo la costa e sulle scogliere molti sono i pony che corrono in libertà, nelle sottostanti spiagge ed acque invece – nelle stagioni adatte – le foche non tarderanno a farsi vedere e soprattutto sentire!

Immagine 1 di 3
  • I fari del regno unito
Immagine 1 di 3

PER SAPERNE DI PIU'