Blitz quotidiano
powered by aruba

Lapponia in inverno, non solo Rovaniemi

4 attività che si possono fare in Lapponia, oltre ad ammirare lo spettacolo dell'aurora boreale.

Di Martina Santamaria di Pimpmytrip.it

Quando si parla di Lapponia alle persone viene sempre in mente Rovaniemi: la Lapponia però non è solo in Finlandia.

Per il nostro viaggio noi siamo andato in un’altra Lapponia, quella svedese, una delle ultime frontiere selvagge d’Europa, la provincia più settentrionale e una delle più estese della Svezia.

Oltre ad essere la patria di grandi parchi ed immense foreste, delle aurore boreali e del sole di mezzanotte è anche la patria dei Sami, una delle ultime popolazioni indigene di tutta Europa.

Abbiamo fatto tappa vicino a Skelleftea, a pochi passi dal Circolo Polare Artico, e nonostante il focus di questo viaggio sia stato l’aurora boreale ed i workshop di fotografia con Edoardo Miola, fotografo Nikon, ne abbiamo approfittato  anche per cimentarci nelle svariate attività che, nonostante il freddo si possono fare in inverno in mezzo alla neve.

Perchè abbiamo scelto la Lapponia svedese per andare a cacccia di aurore boreali? Perchè una delle cose che ho imparato è che la scelta del viaggio deve essere fatta in base alla destinazione, non all’aurora.

Probabilmente se fossi andata solo per vedere le aurore boreali mi sarei divertita molto di meno dal momento che sono imprevedibili e non sempre si ha la fortuna di vederle apparire. Invece grazie a tutte le attività a cui si può partecipare in Lapponia svedese come: corsa su slitta trainata da dolcissimi husky, safari in motoslitta, passeggiata a cavallo nella foresta innevata tanto per citarne alcune, anche se non avessi visto le aurore sarei rimasta comunque felice del nostro viaggio.

Ecco alcune delle attività che avrete la possibilità di fare durante un soggiorno in Lapponia:

Safari in motoslitta: abbiamo visitato Svansele e durante la giornata abbiamo fatto un bellissimo safari con le motoslitte attraverso la foresta, con la speranza di avvistare le alci in libertà. Ci è stato fatto anche un briefing sulle abitudini di questo affascinante animale e abbiamo visitato il Wilderness Center, una vasta collezione permanente che ricostruisce i vari habitat della Lapponia.

Sleddog: In Lapponia l’inverno è una stagione speciale e sfrecciare tra gli alberi innevati a bordo di una slitta trainata da  splendidi esemplari di husky è una delle cose da fare almeno una volta nella vita. Una delle cose che mi ha lasciato più felice è stato lo scoprire che lo sleddog non è assolutamente un’attività nella quale gli animali vengono maltrattati, bensì qualcosa che li rende felici e che crea un rapporto particolare di feeling con i loro padroni. Importantissimo è scegliere consapevolmente con chi andare a fare sleddog e La Luna Nuova husky Farm è sicuramente un’ottima scelta.

Trekking a cavallo: Sono due le grandi passioni della mia vita, i viaggi avventura ed i cavalli e per la prima volta ho potuto conciliare le due cose che amo di più al mondo. Abbiamo fatto una lunga passeggiata nel bosco, zigzagando tra gli alberi, su e giù per rotonde colline ricoperte di neve. Mi sono riempita gli occhi di così tanta bellezza e paesaggi mozzafiato che ancora adesso, quando chiudo gli occhi, mi sembra di essere lì.

Incontro con i Sami: I Sami sono una delle ultimissime popolazioni indigene d’Europa e nonostante oggi usufruiscano di alcuni servizi che gli Stati mettono a loro disposizione, continuano a mantenere molto forte la loro identità culturale. Una volta popolo nomade, oggi i Sami vivono stanziati in piccoli centri (anche se molti si sono trasferiti nella grandi città come Stoccolma). siamo stati a visitare una famiglia tipica Sami nella loro farm invernale, abbiamo ascoltato affascinate i loro racconti e abbiamo avuto la possibilità di avvicinare e fotografare le renne il cui allevamento ancora oggi rappresenta la principale attività di questa popolazione.

Un altro degli highlights di questo viaggio sono stati i workshop fotografici: Trascorrere le giornate a fianco di Edoardo Miola, fotografo Nikon, mi ha insegnato tantissimo su come fotografare i paesaggi e chiaramente le aurore boreali, che alla fine si sono fatte vedere e credo che quella notte sia stata una delle più emozionanti della mia vita.

Per informazioni su questo viaggio potete rivolgervi al Lantliv Lodge (dove siamo stati noi):

+46 070 5533377

email: info(at)lantlivlodge.com

Immagine 1 di 5
  • lapponia-svedese-tramonto
Immagine 1 di 5

PER SAPERNE DI PIU'