Blitz quotidiano
powered by aruba

Repubblica Dominicana: i 5 luoghi più belli da visitare

Consigli di viaggio per visitare la Repubblica Dominicana: le spiagge più belle, le cascate, i parchi naturali e altro

Di Marinella Scarico di piuturismo.it

La Repubblica Dominicana è sole, spiagge lunghe di sabbia bianca finissima e mare limpido e cristallino. E’ allegria, musica e divertimento.
#feelsamana
E per noi amanti del turismo sostenibile, la Repubblica Dominicana è anche natura incontaminata, una grande ricchezza culturale e la  possibilità di praticare tantissime attività sportive. Snorkeling, escursioni in kayak o canoa, passeggiate a cavallo alla scoperta di cascate nascoste, whale watching , trekking nei tanti parchi naturali presenti in questa terre; sono solo alcune delle attività che potete svolgere.

Ci sono stata a gennaio, scoprendo prima la penisola Samanà e il suo territorio molto più selvaggio e incontaminato e arrivando poi a Bayahibe e sua la magnifica Isola di Saona.

Gennaio e in generale l’inverno è il mese migliore per visitare la penisola di Samanà. Da dicembre 2015 è ancora più raggiungibile grazie al nuovo volo dall’Italia (in partenza da Milano)  operato da Neos Air, in collaborazione con il tour operator Francorosso – Alpitour World.

Inoltre da metà gennaio a metà marzo è possibile fare whale watching; prende il via infatti l’affascinante spettacolo delle cosiddette balene con la gobba nel Santuario delle Megattere dove centinaia di mammiferi vengono in queste zone a riprodursi.

Volete sapere tutto quello che potete fare in Repubblica Dominicana? Da Samanà a Bayahibe, ecco i nostri consigli di viaggio. 

Cayo Levantado

Una delle spiagge più belle della Repubblica Dominicana. Si trova a 15/20 minuti in acqua dal porto di Samaná.  Qui trovate una  Spiaggia dai colori caraibici, sabbia bianca e acqua cristallina. Tra palme da cocco, boschi rigogliosi e spiagge incantevoli questo posto si rivela uno dei più belli della Penisola di Samana. E quando avete fame dei ristorantini vi cucineranno del buon pesce fresco o del pollo con riso e qualche piatto tipico e se volete comprare qualche souvenir, avete l’imbarazzo della scelta.

Los Haitises

Il Parco Nazionale Los Haitises é un piccolo gioiello di natura e fa parte della rete di parchi nazionali della Repubblica Dominicana difesi a protetti dal governo. Los Haitises significa in Taino “terreno collinare”, e il parco ospita una delle ultime foreste pluviali dell’isola. Qui si possono trovare una distesa di mangrovie di 1600 km² e un parco  pieno di  isolotti, grotte e tantissimi volatili (aironi, trampoliere, pellicani). Questo posto è stato spesso stato usato come ambientazione di molti film. Nel parco di Los haitiess ci si arriva in barca da Samana, ed è possibili attraccare e scoprire grotte piene di disegni e graffiti dell’epoca dei Taini, ma anche partire alla scoperta del parco con diversi percorsi di trekking.

Playa Rincon

E’ una delle 10 spiagge più belle del mondo! A Playa Rincón potete trovate bel 5 km di spiaggia incontaminata. Non ci sono grandi attività da fare se non perdersi nei colori del mare e nelle sue sfumature e fare una bella camminata sulla sabbia bianca. E naturalmente tuffarsi in questo mare cristallino. Si trova a soli 15 minuti di macchina o di barca dalla città di Las Galeras. E quando avete fame sulla spiaggia ci sono dei bar che vi cucineranno pesce alla griglia e vi offriranno una buona birra Presidente e del tipico ron dominicano.

Cascata El Limón a cavallo

Si trova immersa in una foresta tropicale a 300 metri sul livello del mare. Un’ escursione indimenticabile che vi porterà attraverso una fitta vegetazione fatte di piante di cacao e mango, all’incantevole cascata e alle sue piccole “piscine” naturali in cui vi tufferete subito.

Tutto il percorso si svolge a dorso di cavallo con una guida locale del posto per circa 30 minuti e 15 altri minuti a piedi.

Alla fine la fatica sarà ripagata da uno spettacolo mozzafiato e un rinfrescante tuffo sotto la cascata con il su “salto” alto  più di 50 metri. Vi sembrerà di essere in un piccolo tempio della natura.

Bayahibe: Isola di Saona & Le sue piscine naturali

Una delle due località più famose della Repubblica Dominicana insieme a Punta Cana e Santo Domingo. Un tempo piccolo villaggio di pescatori, negli ultimi 20 anni Bayahibe ha visto fiorire l’attività turistica, soprattutto nella zona del Dominicus Americanus dove si trovano diversi resort all inclusive. Nonostante questo ha conservato il suo spirito popolare e accogliente. Inoltre le sue acque sono talmente cristalline e trasparenti  da conquistare ormai da 10 anni di fila la certificazione ambientale Bandiera blu.

Un’escursione da non perdere assolutamente è l’Isola di Saone. Da Bayahibe partono diverse imbarcazioni che vi porteranno alla scoperta prima delle “piscine naturali”  e poi della magnifica isola di Saona. Le piscina naturali sono dei punti dove è possibile fermarsi, i fondali sono bassissimi, l’acqua è trasparente tanto da vedere le stelle marine sul fondo. Il tempo di un bagno e di una passeggiata in acqua e si riparte per Saona. Saona si trova all’interno di un altro parco e area protetta della Repubblica Dominicana, il Parco Nazionale dell’Est. L’isola di Saona ha spiagge selvagge con sabbia bianca finissima, palme e mare calmo e cristallino.

Infine qualche consiglio su dove dormire. A Samanà siamo stati al nuovo  SeaClub Francorosso V Samanà sulla splendida spiaggia della Baia Cosón, a Las Terrenas della catena alberghiera Viva Wyndham Resorts . 144 camere, tre ristoranti e numerosi servizi tra i quali piscine, palestra, negozio di sigari, escursioni, wifi e servizio in camera 24 ore su 24.  Molto tranquillo con camere spaziose e quelle a piano terra chiamate vibes hanno anche un piccola vasca idromassagio proprio davanti alla camera. Tutte con vista sulla maginifica piscina centrale , e a due passi la spiaggi a el’oceano.

A Bayahibe invece siamo stati al Viva Wyndham Dominicus Palace, che nell’autunno 2015 è stato oggetto di restyling. Sono stati infatti completamente ridisegnati e arredati la lobby e il ristorante principale, aperto per tutti i pasti a buffet. Questo resort è avvolto e immerso nella vegetazione lussureggiante e a due passi si trova la spiaggia  che in dicembre ha ottenuto per l’11° anno consecutivo la Bandiera Blu.

Immagine 1 di 8
  • Repubblica Dominicana
Immagine 1 di 8

PER SAPERNE DI PIU'