Blitz quotidiano
powered by aruba

Viaggiare con il cane non è più un tabu

Consigli utili per viaggiare con il cane, serenamente e senza farsi cogliere impreparati

Di Sara Novellino di travelingchihuahuas.com

Viaggiare con il proprio cane non è impossibile e neanche proibitivo come sembra, sempre se ci si organizza per tempo. Il trucco è, una volta selezionata la nostra meta, utilizzare un po’ di buon senso per scegliere le compagnie adatte per il trasporto degli animali e più in linea con le nostre esigenze.

Ecco alcuni consigli utili per partire serenamente con l’amico peloso:

– Leggi le informazioni sui siti delle compagnie che hai selezionato per il viaggio: sia in volo, che sul treno, che in bus o in nave, di solito sui siti di ogni compagnia di trasporto c’è sempre scritto se gli animali sono ammessi a bordo, a quali condizioni e a che prezzo.

– A questo punto consiglio di telefonare anche ai call center delle compagnie: avrai molte più informazioni rispetto alla semplice lettura sul sito. Soprattutto puoi fare domande specifiche riguardanti il tuo caso in particolare. Per alcune compagnie è addirittura obbligatorio telefonare per acquistare il viaggio, perché non permettono di comprare biglietti per il cane online.

– Prendi le misure del tuo cane: a volte non basta sapere se è di taglia piccola, media o grande, bisogna avere anche un’idea precisa dell’altezza, lunghezza e del peso per poterlo portare con te secondo le normative dei diversi mezzi di trasporto (fattene una ragione: sono ancora considerati come “oggetti da ingombro” sulla maggior parte dei mezzi).

– Scegli con cura il trasportino adatto al tuo cane in termini di altezza e peso, ma soprattutto che sia anche conforme alle norme del mezzo di trasporto con cui viaggi. Secondo gli standard IATA (associazione internazionale per il trasporto aereo), ad esempio, la misura del trasportino deve garantire sempre all’animale la possibilità di stare in posizione eretta. L’animale deve inoltre avere la possibilità di girarsi e di scegliere una posizione naturale.

– Il cane non ama, di solito, stare lontano da te o chiuso in un trasportino. Se poi è di taglia grande e deve essere trasportato in stiva sull’aereo può essere un vero trauma. Prova ad abituarlo, prima di partire, a stare nel trasportino (o trasportone nel caso dei giganti 😉 e a prenderci confidenza. Puoi inserirci all’interno dei biscotti come premio, una coperta con il tuo odore, in maniera che risulti un ambiente rassicurante. Informati con la compagnia aerea che la stiva sia pressurizzata, riscaldata e illuminata per la salute e sicurezza degli animali.

– Se hai più di un cane fallo sempre presente alle compagnie con cui viaggi, perchè alcuni non accettano più di un tot animali a bordo e uno dei tuoi cani potrebbe essere di troppo! Inoltre la maggior parte dei mezzi di trasporto chiede un pagamento extra per ciascun animale a bordo, anche se (come nel mio caso con le chihuahua) entrano in due in un unico trasportino.

– Ricordati il kit di sopravvivenza dell’animale in viaggio: passaporto canino con vaccinazione antirabbica inclusa, ciotole portatili per l’acqua e cibo, piccoli premi, un giochino a cui il cane è affezionato e delle traversine assorbenti.

Vuoi farti un’idea generale sulle regole per viaggiare con il cane? Ti consiglio questo post

Viaggiare con il cane


PER SAPERNE DI PIU'