Viaggi e turismo

Viaggiare low cost? Il trucco per pagare meno i biglietti aerei

Viaggiare low cost? Il trucco per pagare meno i biglietti aerei

LONDRA – Il sistema della “città nascosta” potrebbe sembrare una follia ma è possibile. E’ un trucco, in sostanza, per comprare dei biglietti aerei risparmiando cifre consistenti a patto che si “perda” una coincidenza.

Noto come “hidden city ticketing”, l’escamotage funziona prenotando un volo che abbia la città prevista come sosta, invece che come destinazione.

Non effettuando l’ultimo tratto di volo, si può viaggiare, ad esempio, da Londra a Los Angeles in premium economy con circa 500 euro, mentre un volo prenotato nel modo tradizionale costerebbe circa 550 euro per la classe economy.

“Questo modo di viaggiare è un’opportunità di risparmiare ma, al contempo, ha i suoi svantaggi: se siete soliti volare con l’intero guardaroba, ad esempio, dovrete selezionare solo i capi che preferite di più: potrete utilizzare unicamente il bagaglio a mano”, spiega l’esperto di viaggi Gilbert Ott, autore del blog “God save the points”.

Nonostante tutto, alleggerire la valigia potrebbe valere la pena, in caso contrario appesantirebbe, e non poco, le tasche. “L‘hidden city ticketing è un’opportunità di risparmiare sui prezzi dei voli, prenotando un viaggio in una città che non volete effettivamente visitare e che, per una qualunque ragione, è più economica rispetto a quella dove invece volete andare” spiega Ott.

Ad esempio, acquistare un biglietto per un volo da Londra a Los Angeles in economy con Air New Zealand costa 550 euro, ma volare dalla Svezia a Los Angeles con British Airways in prima classe costa solo 450 euro; a questo punto, bisogna solo trovare un volo di andata economico che da Londra arrivi in Svezia, e attualmente ce n’è uno a 30 euro con la compagnia Monarch, così che il totale salirebbe a 480 euro, spiega il Daily Mail. Il volo di ritorno, che è quello che dovreste perdere intenzionalmente, si ferma a Londra Heathrow per una sosta, prima della sua tappa finale, che sarebbe, in questo caso, la Svezia.

E se si prenota la business class, il risparmio si moltiplica. Viaggiare da Roma a Rio costa attualmente circa 2 mila euro, ma se ci si sposta a Bruxelles si risparmiano circa 800 euro.

“Hidden city ticketing non è illegale” spiega Ott, “ma consigliamo sempre di non dire ai passeggeri di non rivelarlo. E’ impossibile per una compagnia aerea sapere perché si è perso il volo o dimostrare che si voleva davvero perdere. L’unica cosa che bisogna ricordare è il bagaglio a mano, altrimenti, una volta imbarcata, la valigia finirà nell’ultima destinazione del biglietto”.

Alcune città, inavvertitamente si trasformano in destinazioni dove c’è una vera e propria “guerra alla tariffa”. “Se si riesce a prenotare una destinazione solitamente ambita, allora il risparmio è triplicato” dice Ott.

Come è possibile trovare queste offerte nascoste? Ott suggerisce di utilizzare siti come FlyerTalk. “In Europa, alcune città come Dublino, Stoccolma, Helsinki e Milano sembrano essere sempre più convenienti rispetto ad altre. Quindi, se si vuole andare a Parigi, Londra o qualsiasi altro luogo, si dovrebbe cercare di prenotare una di quelle destinazioni e cercare in seguito un collegamento che vada nella città che volete realmente visitare”, conclude il blogger.

To Top