Video

Di Battista: “Obbligatori? M5S vuole i vaccini gratuiti”. La Lorenzin risponde che lo sono già VIDEO

Di Battista: "Obbligatori? M5S vuole i vaccini gratuiti". La Lorenzin risponde

la risposta della Lorenzin su Twitter

ROMA – Alessandro Di Battista parla a Piazzapulita su La7 dei vaccini e della proposta di legge per rendere obbligatorie le vaccinazioni per l’accesso a scuola. “La nostra nostra proposta è vaccini gratuiti”, spiega il deputato M5s a Corrado Formigli dopo l’annuncio del ministro alla Salute. Di Battista aggiunge: “Vaccinare mio figlio? Assolutamente sì”.

Su Twitter, poco dopo l’intervista, è arrivata la replica del ministro: “Volevo informarvi che con il Piano Nazionale Vaccini in Italia i vaccini sono già gratuiti”.

A proposito del decreto da lei annunciato, la Lorenzin spiega: “Le polemiche stanno a zero. C’è un problema di sanità pubblica e va affrontato con forza”. Intervistata dal Corriere della Sera, la Lorenzin ha annunciato l’obbligo per la vaccinazioni nella scuola dell’obbligo. Il testo sarà in Cdm la prossima settimana e ha scatenato polemiche per la presa di posizione del ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli.

Polemiche che Lorenzini liquida così: “Un retroscena di pettegolezzi. Sono certa che è così. Il segretario del Pd non può aver detto quanto è stato riferito. Da 4 anni mi occupo di rafforzare la politica sui vaccini. Anche il suo responsabile per la sanità era d’accordo con me”. Il premier Gentiloni, sostiene Lorenzin, “ne era al corrente da diversi giorni e ha ricevuto tutti i miei atti. Anche con la collega Valeria Fedeli ci sono stati contatti. Non è vero che nel governo non c’è comunicazione. C’èuna veicolazione continua di informazioni. Le polemiche stanno a zero. C’è un problema di sanità pubblica e va affrontato con forza”.

Con Fedeli, assicura Lorenzin, “negli ultimi mesi abbiamo avuto una serie di contatti. Non esistono divisioni ma la volontà di trovare una linea comune mantenendo in equilibrio i due diritti costituzionali, a vantaggio degli alunni e delle famiglie. Porto questo testo in Consiglio dei ministri proprio perché venga esaminato da tutti. Ricordo – prosegue la ministra – che dobbiamo riunificare il Paese e assicurare alla popolazione lo stesso livello di sicurezza. Invece ogni Regione legifera per conto suo. Chi non fa nulla e chi troppo. Ci vuole unità di metodo per riportare le soglie di copertura oltre il 95%. E’ il momento giusto per accendere i riflettori e trovare una soluzione”.

Su Corriere Tv la dichiarazione sulla gratuità dei vaccini di Alessandro Di Battista:

To Top