Blitz quotidiano
powered by aruba

Gesù gay in processione VIDEO attore multato e espulso

MADRID – Gesù gay non si era mai visto e per questo un attore spagnolo, Ramon Fossati, è stato multato e sospeso fino al 2019 dalla tradizionale processione in cui per 30 anni aveva sfilato a Valencia nei panni di Gesù. Lo scorso anno, nel 2015, Ramon Fossati si era spinto un po’ troppo in là nella identificazione fra Gesù Cristo e la causa degli omosessuali: aveva sfilato con una spalla denudata, impartito benedizioni e mandato baci alla gente che si assiepava lungo il percorso della processione: “troppa ostentazione” hanno sentenziato le autorità ecclesiastiche, riferisce Emily Chan sul Daily Mail.

“L’iconografia ci mostra Gesù con il costato nudo, io e la costumista non abbiamo voluto esagerare e ci siamo limitati a scoprire una spalla. Quanto alla benedisione, è un gesto di saluto che è stato male interpretato”,

così si è difeso Fossati, che è gay dichiarato e che negli ultimi anni, in una specie di crescendo, sembra avesse già dato fastidio alle autorità mescolando religione e propaganda. Non gli è servito, osserva Francesco Olivo sulla Stampa,

“essere membro fedele della confraternita del Santissimo Cristo del Salvador, con oltre trent’anni di processioni . La Giunta maggiore della Semana Santa di Valencia lo ha sanzionato con una multa di 300 euro, poi scontate a 60, e squalificato per due anni per aver presentato ricorso”.

La Giunta della Semana Santa non ne poteva più:

“Sono anni che quest’uomo faceva una parodia di Gesù, è arrivato a benedire la tribuna dove erano ospitati il cardinale di Valencia Cañizares e vari prelati della diocesi”.

Il parroco della chiesa degli Angeli, Jesús Cervera, conferma:

“Questo signore è andato un po’ oltre il suo ruolo, forse si è confuso con il carnevale”.





PER SAPERNE DI PIU'