Blitz quotidiano
powered by aruba

Tiziana Ciprini (M5s), test sicurezza a Bruxelles. Ma web..

BRUXELLES – “Test di sicurezza”. Lo definisce così Tiziana Ciprini, deputata del Movimento 5 stelle, che sulla sua pagina Facebook ha pubblicato un video di un trolley, abbandonato per strada per diversi minuti nel disinteresse completo.

“Elevato livello di sicurezza a Bruxelles? Bruxelles città militarizzata? Il giorno dopo gli attacchi con le valigie bomba, il nostro bagaglio lasciato incustodito, in una via centrale della città, non suscita alcuna attenzione”, scrive la Ciprini. “Per terra ci sono ovunque sacchi della spazzatura ammassati, che potrebbero potenzialmente nascondere ordigni disseminati per le vie -prosegue la deputata grillina-. Zero militari. Come se non fosse successo niente. Bruxelles cuore indifferente dell’Europa senz’anima. All’aeroporto di Bologna, invece, l’annuncio avverte che: “E’ assolutamente vietato lasciare i propri bagagli incustoditi”. Presenti forze dell’ordine e cani anti esplosivo”.

A commento del video, una pioggia di critiche (anche abbastanza decise) rivolte ai grillini: “Deficienti, andate a fare il vostro lavoro per cui siete pagati invece di fare queste sceneggiate in una via deserta di una città che non ha certo bisogno dei vostri scherzetti da bambini dell’asilo. Vergognatevi”, scrive Simone Rossi.

Il tono dei commenti è lo stesso: “Lei si dovrebbe vergognare a stare dove sta, occupando una poltrona che potrebbe occupare una persona seria e competente. E ringrazi che non sono arrivati i militari, avrebbero potuto arrestarla per procurato allarme”, commenta Francesco Panda Kratzer. Cecilia Lazzaroni si rivolge alla Ciprini: “Viene il sospetto che indifferente senz’anima sia tu, che in una città straziata dal dolore ti metti a fare i giochetti”. E Alice Pignatti spiega: “No ma fate pur perdere tempo a chi dovrebbe occuparsi di cose più serie… geniale occupare le forze dell’ordine a controllare una tipa che si filma la valigia”. E Marco Montanari osserva: “Che tristezza constatare che c’è gente che fa un cosa squallida come questa e che magari ‘pesca’ anche qualche commento positivo. Ma si rende conto dello squallore di ciò che ha fatto e scritto? Evidentemente no. Nel caso le sovvenisse un po’ di coscienza e di visione ragionevole sulla faccenda potrebbe ammettere di aver fatto una grossa stupidaggine. Sinceramente dubito”.





PER SAPERNE DI PIU'