Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO Brasile, ciclabile più bella mondo crolla dopo 4 mesi

RIO DE JANEIRO – La pista ciclabile più bella al mondo a strapiombo sull’oceano e costruita lungo la costa di Rio de Janeiro è crollata sotto la violenza di un’onda appena 4 mesi dopo la sua inaugurazione. Accade in Brasile, dove nell’estate si svolgeranno le Olimpiadi, proprio mentre il paese nella morsa del virus Zika si prepara ad ospitare migliaia e migliaia di turisti.

La pista ciclabile lunga 4 chilometri era stata inaugurata lo scorso gennaio e il 21 aprile, proprio mentre quattro ciclisti la stavano percorrendo, ha ceduto. I quattro sono caduti nell’oceano e per due di loro, nonostante i soccorsi, non c’è stato nulla da fare, sono moti.

L’incidente è avvenuto all’altezza del quartiere di Sao Conrado, nella zona sud cittadina. La frana ha riguardato circa 50 metri di pista, provocando un enorme cratere tra la scogliera e l’oceano. I soccorritori sono alla ricerca di una terza persona dispersa. Ancora ignote le cause, anche se testimoni oculari affermano che il mare, particolarmente agitato, avrebbe assestato il colpo di grazia a una struttura già precaria.

La ciclovia Tim Maia, sull’Avenida Niemeyer, si trova a poche centinaia di metri di distanza da Casa Italia, la sede scelta dagli atleti azzurri in vista delle Olimpiadi al via il 5 agosto. L’inaugurazione del tracciato – costato 44 milioni di reais e ideato per collegare via bicicletta i quartieri di Sao Conrado e Leblon – era stato tra l’altro anticipato rispetto agli altri lavori in via di finalizzazione per i Giochi.

Il taglio del nastro era stato compiuto lo scorso 17 gennaio dal sindaco di Rio, Eduardo Paes, in persona, che nell’occasione l’aveva definita “la ciclovia più bella del mondo”. Paes ha partecipato alla tradizionale cerimonia di accensione della torcia svoltasi come sempre ad Olimpia.

Immagine 1 di 5
  • VIDEO Brasile, ciclabile più bella mondo crolla dopo 4 mesi
Immagine 1 di 5




PER SAPERNE DI PIU'