Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO-YOUTUBE Medico scava nel naso del paziente, ne esce…

ROMA – Un medico scava nel naso di un paziente con la pinza ed ecco cosa ne estrae: una gigantesca caccola, un enorme pezzo di moccio secco, che è proprio disgustosa da vedere. In termini scientifici, si tratta di muco nasale essiccato che, informa Wikipedia,

“si trova nel naso ed è risultato dell’essiccamento del muco, normalmente viscoso in forma colloidale”.

Potrebbe anche trattarsi un tampone nasale post operatorio entrato un po’ troppo in profondità nel naso del paziente; in ogni caso l’effetto è impressionante.

Sarebbe da non crederci, sembra una di quelle assurde barzellette che si raccontano a scuola, se non fosse tutto lì documentato davanti ai nostri occhi, in un video diffuso prima da LiveLeak e poi postato su Youtube da Kim Magahis con questo commento:

“Non sono sicuro se quella caccola infernale che il dottore ha estratto dal naso di quell’uomo sia derivata da una infezione del seno nasale, da un fungo nasale, da polipi della cavità nasale o qualche altra cosa cresciuta dentro il cranio, ma è anche possibile che non fosse nessuna di queste malattie. Potrebbe anche essere stata la rimozione di un tampone di ottone inserito nel naso del paziente con setto nasale deviato dopo un intervento chirurgico. In ogni caso…è stato epico”.

Secondo Stefan Gates, un esperto di gastronomia inglese, 44% delle persone da lui interrogate sul tema gli ha confessato di avere mangiato il proprio muco nasale in età adulta, anche se si tratta di una pratica non sana, perché il muco filtra l’aria che respiriamo. Il nostro corpo è fatto in un modo, secondo Stefan Gates, tale da farci ingoiare il muco.

Immagine 1 di 5
  • naso2
Immagine 1 di 5

 

 

 





PER SAPERNE DI PIU'