Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO YOUTUBE – Profughi in metro maltrattano anziani

Video shock (se vero) di un gruppo di giovani migranti che attaccano due pensionati tedeschi che avevano preso le difese di una giovane donna che i rifugiati molestavano in una carrozza della metropolitana di Monaco

LONDRA – Video shock (se vero) di un gruppo di giovani migranti che attaccano due pensionati tedeschi che avevano preso le difese di una giovane donna che i rifugiati molestavano in una carrozza della metropolitana di Monaco. Se vero, il video rappresenta un nuovo esempio del difficile inserimento dei profughi dal Medio Oriente in Europa. Potrebbe però anche essere una montatura, come sospetti di montatura sono altri video messi in rete dopo gli eccessi del Capodanno di Colonia.

Il video è stato rilanciato dal Daily Mail di Londra, che usa molta cautela, usando sempre il condizionale. Il video dura 31 secondi, è stato registrato con un telefono portatile ed è stato caricato sul canale Youtube di Don Royal.

Il video è stato anche postato da Tom Roth, di Monaco, su una pagina Facebook dove sembra che l’unico post di questo profilo dal nome tipicamente ebraico sia, da sempre, proprio questo col video e una lunga e dura requisitoria contro i profughi e i rifugiati, con contorno di ricordi di incidenti avvenuti nell’ultimo mese.

Una delle cose che lasciano perplessi è che Tom Roth, che si presume  giovane, invece di intervenire a difesa della ragazza e degli anziani, se ne sia stato tranquillo seduto limitandosi a riprendere, per solo mezzo minuto peraltro, la scena.

Gli aggressori sembrano originari del Medio oriente. Tengono un uomo per le braccia mentre lo coprono di improperi. Intanto un altro anziano cerca di liberarsi dalla presa di uno dei migranti, poi è bloccato per il collo e minacciato.

Nel racconto di Tom Roth la lite è stata provocata da uno dei rifugiati che aveva messo na mano addosso a una donna, la quale lo aveva respinto. Come reazione l’uomo avrebbe colpito con forza un finestrino del vagone in gesto di sfida. Altri passeggeri lo hanno invitato a desistere.

Ma, quasi in risposta alla reazione dei passeggeri, un altro del gruppo ha fatto pat pat sulla testa con scherno a un anziano passeggero tedesco. L’atto di mancanza di rispetto ha provocato uno esasperato scambio di parole fra tedeschi e rifugiati.

Il post di Tom Roth che accompagna il video su Facebook afferma che “una giovane donna è stata aggredita nella metropolitana. Quando due uomini anziani hanno cercato di intervenire, anch’essi sono stati attaccati. Questo avveniva nel cuore di Monaco in pieno giorno. Io ero seduto in un sedile a 4 posti, davanti a una giovane donna. Nel sedile dietro di lei erano seduti due rifugiati [come faccia a identificarli con tanta precisione non lo dice]. Uno di loro, un giovane, probabilmente di origine araba, ha importunato la donna. Le ha detto qualcosa e poi le ha chiesto perché non gli rispondesse in tedesco. Contemporaneamente appoggiava una mano addosso, sulla schiena. La risposta della donna è stata: Perché mi hai parlato in inglese.

“Mentre il convoglio proseguiva la sua corsa, il rifugiato ha colpito con violenza il finestrino. Diversi signori gli hanno gridato di fermarsi. A uno di costoro un rifugiato in giacca marrone ha accarezzato la testa calv in segno di sfregio. Raramente ho visto un scena del genere. L’anziano signore si è alzatoin piedi. Il rifugiato gli si è avvicinato e lo ha preso per il collo.

“C’è stata una confusione generale, con alcuni passeggeri che cercavano di inserirsi fra i due. Il profugo che aveva aggredito l’anziano è stato spinto indietro su un sedile mentre altri 3 o 4 rifugiati ci guardavano con rabbia. Ma il gruppo dei tedeschi era forte di 10 – 15 persone e la situazione si è calmata. Quando siamo arrivati ho chiamato la Polizia ma mi hanno risposto che non potevano farci nulla”.

Immagine 1 di 7
  • VIDEO YOUTUBE - Profughi in metro maltrattano anziani 7
Immagine 1 di 7

Mir reicht es jetzt endgültig mit gewalttätigen Asylanten/Asylbewerbern! Vor meinen Augen wurde zuerst eine junge Frau…

Pubblicato da Tom Roth su Sabato 30 gennaio 2016





PER SAPERNE DI PIU'