Blitz quotidiano
powered by aruba

VIDEO YOUTUBE Ultrà fischiano Marsigliese, Buffon chiama l’applauso

BARI  – Un salvataggio da portiere, un gesto da capitano. Gigi Buffon salva l’Italia da una brutta figura. Non sul campo dove l’Italia ha giocato male e perso peggio per 3-1 con la Francia vice campione d’Europa. Buffon la pezza ce la mette prima, al momento degli inni Nazionali.

Quando risuonano le prime note della Marsigliese, infatti, alcuni ultrà imbecilli decidono di fischiare l’Inno francese. La brutta figura rischia di essere servita. Specie in un momento particolare. Buffon che dopo gli inni dovrà parlare del terremoto non lo accetta, non può accettarlo. E allora fa una cosa semplice e allo stesso tempo geniale: applaude. Il suo applauso diventa quello degli azzurri vicino a lui e poi di quasi tutto lo stadio. Fischi seppelliti, brutta figura evitata. Anzi trasformata da Buffon in una lezione di comportamento.

Non a caso a Gigi Buffon sono arrivati anche i complimenti del presidente della Fifa Gianni Infantino.

“Al momento degli inni un gruppo di idioti ha fischiato la marsigliese. Il capitano Buffon ha dato il via ad un applauso, la squadra lo ha seguito e poi tutto lo stadio ha applaudito l’inno della Francia. E’ stata un bellissima vittoria della cultura e della civiltà sull’ignoranza, vorrei complimentarmi con Buffon, un esempio per tutti”: il presidente della Fifa, Gianni Infantino si è soffermato sul gesto del capitano dell’Italia, Gianluigi Buffon, che con prontezza prima del fischio d’inizio dell’amichevole fra Italia e Francia, ha stoppato i fischi sulla marsigliese, facendo partire un applauso che ha contagiato l’intero San Nicola. Infantino ha poi rivolto un pensiero a Vincenzo Matarrese, storico patron del Bari, scomparso a giugno scorso: “Un grande presidente, ha dato tanto al calcio italiano”, ha detto.





PER SAPERNE DI PIU'