Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Abbattuto cavalcavia danneggiato in incendio su A1

CASERTA – E’ stato abbattuto nella notte tra lunedì e martedì il cavalcavia della autostrada A1 Milano-Napoli nel tratto tra Capua e Caianello (Caserta), in direzione Napoli, che era rimasto gravemente lesionato dall’incendio di un rimorchio di un tir sabato 19 marzo.

I lavori sono terminati nella tarda mattinata di martedì 22 marzo e le tre corsie per senso di marcia della autostrada in quel tratto sono state riaperte, dopo i lavori di pulizia del piano viabile seguiti alla demolizione della porzione del cavalcavia soprastante la carreggiata sud. Lo comunica Autostrade per l’Italia precisando che secondo il programma l’attività di demolizione della struttura soprastante la carreggiata nord, sulla quale sono stati completati gli interventi di completa messa in sicurezza, riprenderà dopo i rientri dal ponte per le festività pasquali.

L’INCIDENTE – Sabato 19 marzo l’incendio del rimorchio di un tir contenente materiale plastico aveva mandato in tilt l’autostrada A1 Milano-Napoli, nel tratto di 19 chilometri compreso tra Capua e Caianello, dividendo in due l’Italia per circa 10 ore.

Un incidente quasi ordinario, se non fosse stato per il punto in cui è avvenuto, al di sotto di un cavalcavia, con il calore del fumo sprigionatosi dal rimorchio che ha deformato la struttura portante del ponte in acciaio; una circostanza che ha costretto Autostrade per l’Italia a chiudere già intorno alle 9.30, pochi minuti dopo l’incidente, il tratto compreso tra i due svincoli; cinque ore dopo, intorno alle 15, la società ha esteso la chiusura per la carreggiata sud, dove è avvenuto l’episodio, allo svincolo di Cassino; solo in serata, dopo le 20, quando il ponte è stato messo in sicurezza, sono state riaperte due corsie in entrambe le direzioni.

Tutto è accaduto in pochi minuti, quando il conducente di un camion con rimorchio che viaggiava verso Napoli ha probabilmente forato. L’uomo ha accostato il mezzo nella piazzola di sosta ubicata al di sotto del ponte, accorgendosi però che dal lato del pneumatico forato, e dalla sovrastante porzione di rimorchio, fuoriusciva del fumo.

A quel punto il camionista ha subito staccato la motrice dal rimorchio, ben presto avvolto dalle fiamme; il fumo, trasformatosi intanto in una nube nera, ha iniziato ad attaccare la struttura in acciaio del cavalcavia, dove passa una strada comunale che collega Capua a Caianello. Il calore ha deformato e piegato la parte del ponte al di sopra della carreggiata sud, lasciando integra invece la parte opposta.

Sono così intervenuti uomini e tecnici della società Autostrade, gli agenti della stradale di Caserta e i vigili del fuoco con tre autopompe serbatoio, tre autobotti e un carro schiuma.

Il tratto tra i due svincoli è stato chiuso e la viabilità dirottata sulle vie ordinarie, con numerosi disagi per gli automobilisti e code di oltre dieci chilometri prima delle due uscite interdette.

 





PER SAPERNE DI PIU'