Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Aggredita in diretta, cameraman lascia telecamera…

Una giornalista viene aggredita da un uomo durante una diretta. Il cameraman che la sta riprendendo decide di lasciare la telecamera e di intervenire.

LOS ANGELES – Una giornalista di una televisione di Los Angeles viene aggredita da un uomo durante una diretta. Il cameraman che la sta riprendendo decide di lasciare la telecamera e di intervenire per aiutare la donna. Il tutto viene ripreso dalle telecamere.

Mary Beth McDade è una giornalista molto popolare che lavora per l’emittente KTLA. La donna sta parlando della morte di David Bowie avvenuta nella notte di lunedì, in un collegamento esterno. Un uomo che indossa una felpa con cappuccio grigia, all’inizio delle riprese si vede dietro alla giornalista insieme ad altre persone. Il ragazzo poi, senza un motivo apparente comincia ad avvicinarsi alla McDade e la colpisce. A questo punto non si capisce bene cosa accade dato che il cameraman lascia la telecamera e prova a inseguire il ragazzo in fuga.

Dalla studio parte il video di “Let’s dance” di David Bowie, in attesa di capire meglio cosa sia accaduto. La McDade ha detto che l’uomo l’ha toccata dopo aver espresso qualche apprezzamento sessuale.  Il portavoce del Dipartimento di Polizia di Los Angeles Mike Lopez ha detto al Los Angeles Times che l’incidente non è stato considerato “un attacco” e che nessuno è rimasto ferito. Due agenti della Divisione di polizia di Los Angeles che operano nella zona di Hollywood, come racconta il Daily Mail sono arrivati sul posto molto rapidamente.

La McDade, dopo essersi ripresa ha postato una foto di Instagram con i due agenti intervenuti ed ha scritto: “Ciao !! Grazie a tutti per esservi preoccupati !! Sto bene! ‘Thank u #lapd (“grazie al Dipartimento di Polizia di Los Angeles” n.d.r) per essersi mobilitati ad  cercando di catturare il ragazzo”.

Immagine 1 di 5
  • Aggredita in diretta cameraman lascia telecamera
Immagine 1 di 5





PER SAPERNE DI PIU'