Blitz quotidiano
powered by aruba

Augusto Nuccetelli, ecco uxoricida: celtica e anti-migranti

ROMA – Augusto Nuccetelli, ecco uxoricida: celtica e anti-migranti. Ha seguito la moglie in un bar di via di Lunghezza, a Roma. Poi, probabilmente per motivi passionali, l’ha freddata con quattro colpi pistola, davanti agli occhi dei clienti del locale. Augusto Nuccetelli, 51 anni, è stato arrestato dalla polizia dopo aver cercato di fuggire ed essersi sbarazzato dell’arma in una strada limitrofa.

Lo scorso ottobre, l’uomo era apparso in un servizio della trasmissione Piazza Pulita, su La7. Intervistato dal cronista Salvatore Gulisano, Nuccetelli aveva commentato con violenza le presunte aggressioni avvenute nei confronti di autisti Atac da parte di migranti dicendo: “Mi faccio giustizia da solo”.

Petto nudo, una croce celtica esibita con orgoglio, Nuccetelli rivendicava il “diritto” di difendere le “nostre donne” dagli immigrati. Ora una quelle donne, una donna con cui aveva una relazione, Nuccetelli l’ha uccisa.

Secondo quanto si apprende, la coppia abitava in zona. La donna era una cliente abituale del bar. Chi li conosceva racconta che i due erano spesso protagonisti di litigi. I clienti del bar ed i passanti che in quel momento si trovavano in zona sono ancora sotto shock, terrorizzati da quell’uomo e da quella pistola estratta davanti a tutti. Il suono dei colpi esplosi risuona ancora nelle loro orecchie, mentre il cadavere della donna giace a terra in un lago di sangue.

Ecco il video del servizio. Le parole di Nuccetelli al minuto 9.

Immagine 1 di 3
  • roma3
Immagine 1 di 3





TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'