Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Bimba autistica chiede “toast”: non parla da 3 anni

LONDRA – “Più toast per favore“. Con queste tre semplici parole una bimba di 5 anni ha commosso la sua mamma e il suo papà. Coco Bradford è affetta da autismo e da tre anni non proferiva parola: comunicava tramite immagini, disegni o poco più.

Di punto in bianco, dopo anni di straziante silenzio, Coco ha parlato di nuovo ed è stato più emozionante della prima volta. Ha chiesto alla mamma di prepararle un altra fetta di pane tostato e non ha più smesso di ripeterlo fin quando non è stata accontentata.

Come molti bambini autistici Coco ha sviluppato in ritardo le proprie capacità linguistiche. A due anni ha cominciato ad esprimersi a monosillabi e frasi di due parole al massimo. Per poi chiudersi in un indecifrabile silenzio.

A ridarle la voce, con ogni probabilità è stata una nuova terapia del linguaggio chiamata Applied Behavioral Analysis (ABA) cominciata a settembre dello scorso anno.
Coco ha potuto accedere al trattamento solo grazie ad una campagna di raccolta fondi che finora ha raccolto oltre 20 mila sterline (circa 26 mila euro). Il risultato stringe il cuore.

Immagine 1 di 4
  • YOUTUBE Bimba autistica chiede "toast": non parla da 3 anni04
Immagine 1 di 4





TAG:

PER SAPERNE DI PIU'