Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Bruxelles, momento esplosione in aeroporto

BRUXELLES – Bruxelles è sotto attacco. Prima due esplosioni all’aeroporto di Bruxelles Zaventem alle 8 del mattino. Un’ora dopo due altre bombe sono esplose in centro, alle fermate di Metro Malebeek e Schumann, vicino alle istituzioni europee. Un assedio che segue di tre giorni dall’arresto di Salah Abdeslam, il principale ricercato per gli attentati di Parigi del 13 novembre. La procura belga aveva lanciato l’allarme per nuovi attentati.

Due esplosioni a Zaventem. Le esplosioni a Zaventem sono avvenute nella hall delle partenze, accanto al banco della American Airlines. Secondo un primo bilancio dei media ci sarebbero 13 morti e molti feriti. La polizia ha evacuato lo scalo ed interrotto i collegamenti ferroviari.

La rete pubblica belga Vrt lo ha definito “un attacco suicida” nel quale avrebbe agito almeno un kamikaze. Fonti governative parlano di un attentato. Prima delle due esplosioni, secondo l’agenzia di stampa Belga, si sarebbero sentiti urli in arabo e spari.

Il cordone di sicurezza steso dalla polizia attorno all’Aeroporto internazionale di Bruxelles non lascia passare neanche i rappresentanti dei media. Le pattuglie ai posti di blocco indicano di cercare di raggiungere il villaggio di Zaventem, dal quale prende il nome l’aeroporto, dove potrebbe essere organizzato un centro di comunicazione. A rischio tilt anche le comunicazioni telefoniche visto che tutte le strade attorno all’aeroporto sono paralizzate con migliaia di vetture bloccate in coda.

Immagine 1 di 25
  • bruxelles 12
Immagine 1 di 25




PER SAPERNE DI PIU'