Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Bruxelles, spot turistico diceva: “Vedete bombe?”

BRUXELLES – “Vedete bombe in giro o gente che si spara qui a Bruxelles?” Recitava così un video dal titolo #CallBrussels lanciato dall’organizzazione visit.brussels, con il supporto dell’ufficio per il turismo del Belgio, e diffuso dopo gli attentati di Parigi del 13 novembre. 

La provenienza dei terroristi dall’ormai noto quartiere Molenbeek della capitale belga aveva fatto crollare il turismo. La gente aveva paura, soprattutto dopo il blitz e i giorni in cui la città era rimasta paralizzata dai militari che davano la caccia ai terroristi.

Il multiculturalismo belga era passato da punto di forza, da piacevole e interessante melting pot che offriva culture, lingue e cucine diverse, a punto di debolezza, tallone d’Achille dell’Europa.

Così in quel filmato si vedevano giovani che telefonavano ad un ipotetico ascoltatore che non viveva a Bruxelles e che gli spiegavano che in città era tutto normale e tranquillo, che tutto andava bene: “Non sta succedendo nulla qui, è tutta colpa dei media”.

Adesso quel video non è più disponibile online, salvo nelle versioni rivedute e correte da alcuni utenti internet, che hanno aggiunto alla frase che ricorre nel filmato (“Qui va tutto bene”) le immagini degli attentati del 22 marzo, con i morti e i feriti sanguinanti all’aeroporto di Zaventem o nella metropolitana. 

Il video era stato realizzato all’inizio dell’anno per convincere i turisti che Bruxelles è ancora una città sicura. Ma adesso sembra un terribile scherzo della sorte.

Immagine 1 di 29
  • Bruxelles, aeroporto: passeggeri sotto choc dopo bombe Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Un fermo immagine tratto da Sky mostra passeggeri all'esterno della metro di Bruxelles (Ansa)
  • La cartina di Bruxelles in un fermo immagine tratto da Sky
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
  • Ansa
Immagine 1 di 29

 

Immagine 1 di 50
  • evacuazione_metro_bruxelles (7)
Immagine 1 di 50




PER SAPERNE DI PIU'