Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Canada, incendi in Alberta: evacuati in 80mila FOTO

 

MONTREAL – Canada, non accenna a diminuire il vasto incendio che ha colpito la zona di Fort McMurray in Alberta, nel nordest del Paese. Le fiamme, che hanno già costretto le autorità ad evacuare 80.000 persone da Fort McMurray, rischiano adesso di estendersi anche alla vicina provincia di Saskatchewan. Miglia di persone, intanto, sono ancora bloccate a nord di Fort McMurray e per loro le operazioni di evacuazione proseguiranno anche nella giornata di domenica.

“L’incendio non è assolutamente sotto controllo”, ha detto il premier della provincia da Alberta, Rachel Notley, secondo quanto riporta la Bbc online. Il territorio colpito è di oltre 200.000 ettari (tra quello in fiamme e quello già bruciato).

La città colpita dal vasto incendio si trova proprio nel cuore dell’area petrolifera del Canada e almeno un quarto della produzione è stata bloccata a causa del fuoco con un impatto che si prevede negativo per un Paese già colpito dalla caduta dei prezzi del petrolio. Il governo dell’Alberta ha dichiarato lo stato di emergenza e ha già stanziato 100 milioni di dollari canadesi a sostegno degli evacuati.

Oltre mille vigili del fuoco, 150 elicotteri e 27 aerei cisterna sono stati mobilitati per cercare di spegnere gli incendi, alcuni dei quali sono completamente fuori controllo. Si spera quindi nelle piogge, anche se secondo le previsioni meteo le possibilità di pioggia sono solo del 30%.

C’è anche preoccupazione per gli impianti petroliferi, in particolare vicino al sito di estrazione di petrolio lungo il lago di Nexen. Come ha spiegato il sergente Jack Poitras, “Se quell’impianto dovesse essere coinvolto, potrebbe esserci un’esplosione di circa 14 km”.

(Foto Ansa)

Immagine 1 di 9
  • YOUTUBE Canada, incendi in Alberta: evacuati in 80mila FOTO 10
Immagine 1 di 9